Sei Nazioni 2011 - Lievremont scalda il big match: "Noi francesi 'odiamo' gli inglesi"

lievremont_odia_inglesi.jpg "Gli inglesi non ci piacciono, ed è meglio dirlo piuttosto che essere ipocriti". Getta benzina sul fuoco Marc Lievremont a pochi giorni dal big match che potrebbe decidere l'RBS 6 Nazioni 2011. La sfida tra i campioni in carica e i britannici, entrambi a punteggio pieno, è considerato da bookmakers e opinionisti come l'ago della bilancia del torneo e il coach transalpino ha deciso di non fare sconti.

"Noi li rispettiamo, o almeno io lo faccio. Ma non si può dire che abbiamo la ben che minima cosa in comune - continua Lievremont -. Apprezziamo i nostri cugini italiani, con i quali condividiamo lo stesso stile di vita. Ci piacciono i celti e la loro convivialità e con ognuna delle tre nazioni abbiamo molte cose in comune. Ma gli inglesi non ci piacciono". Lievremont, poi, sottolinea come questa "antipatia" non sia solo francese. "Abbiamo battuto l'Irlanda, ma abbiamo lasciato Dublino con gli irlandesi che ci incoraggiavano dicendo 'vi prego, battete l'Inghilterra. E la stessa cosa accade con gli scozzesi. E' qualcosa che ti dà una forza in più, che va oltre il rugby".
Ma dopo le parole d'attacco, il coach transalpino mostra anche il rispetto verso gli avversari. "Siamo però consapevoli, in termini di pianificazione e preparazione, che gli inglesi sono già in modalità Mondiali 2011. Sappiamo che fisicamente i giocatori inglesi sono su un altro livello". Ma non per questo i francesi vogliono perdere contro gli "odiati" inglesi.


  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: