Celtic League - Gli Aironi non riescono proprio a vincere

109078725_TM_7490_083CE726BFE3A1F3E30F9050F0B4DA4B.jpg Non arriva la prima vittoria per gli Aironi, ma ancora una volta la squadra lombardo-emiliana deve recriminare più con se stessa che con la superiorità degli avversari. Match bruttino, anche a causa della pioggia, quello di Viadana tra gli Aironi e i Newport Dragons, molte occasioni perse dai padroni, tre piazzati sbagliati e, alla fine, bastano due fiammate ai gallesi per portarsi a casa la vittoria.


Foto per gentile concessione di Getty Images - Aironi Rugby

Avvio di partita che vede gli ospiti spingere subito sull'acceleratore, ma i Dragons non pungono e alla fine di quasi dieci minuti di sofferenza sono gli Aironi che riescono a uscire dalla trincea e a provare a costruire un'occasione d'attacco. Ma le due difese hanno la meglio in questa prima fase della partita e i minuti passano senza che il tabellino riesca a muoversi, con Newport che col passare dei minuti diventa più indisciplinata e l'arbitro Paterson richiama più volte il capitano Charteris. Al 18' arriva la prima occasione dalla piazzola per gli Aironi, ma il calcio è difficile e Tito Tebaldi sbaglia di poco.
Finisce così il primo quarto di una gara molto confusa, dove le due squadre commettono molti errori anche a causa della pioggia e del terreno di gioco scivoloso. Bisogna così aspettare il 27' minuto di gioco per vedere il tabellone smuoversi. E' una punizione a favore degli ospiti a permettere a Jason Tovey di portare i Dragons in vantaggio. L'apertura si ripete pochi minuti dopo quando è Jaco Erasmus a commettere un'infrazione in ruck che permette a Newport di allungare alla mezz'ora. Al 33' gli Aironi potrebbero accorciare con un piazzato facile dopo un fallo in touche dei Dragons, ma Tebaldi sbaglia e si resta sul 6-0 per gli ospiti. Gli Aironi continuano a spingere, soprattutto con la maul, ma al 37' il gioco viene fermato per un infortunio al tallonatore di Newport. Probabilmente un morso subito da un giocatore degli Aironi che, però, l'arbitro non ha visto ma che rischia di punire la squadra di Viadana con la prova televisiva. Si chiude così il primo tempo con i Dragons in vantaggio alla fine di 40' non bellissimi, con gli Aironi che sprecano diverse occasioni per portare punti in cascina.
Occasioni che gli Aironi non sprecano a inizio ripresa. I gallesi sbagliano la prima ricezione del secondo tempo, commettono fallo e Tito Tebaldi finalmente non sbaglia e accorcia il distacco dei lombardo-emiliani. Ma il match continua sulla falsariga del primo tempo, molta confusione, poche occasioni e due squadre che non esprimono un gioco spumeggiante. Al 53' da sottolineare l'ingresso in campo di Tommaso D'Apice, in prestito dalla Rugby Roma, all'esordio in Celtic League. La fiammata che si aspettava arriva, ma è firmata Dragons. Palla recuperata in difesa dai gallesi con Harries (campione del mondo a seven!!!) che crea lo scompiglio nella difesa degli Aironi guadagnando decine di metri. Ovale che Tovey poi calcia largo all'ala per Riley che lo afferra e in tuffo marca la prima meta del match che permette agli ospiti di scappare.
L'ultimo quarto inizia con un cartellino giallo che potrebbe riaprire il match. Al 64', infatti, Andrew Coombs entra di spalla in ruck, si prende il giallo, ma James Marshall sbaglia il terzo piazzato di giornata per i padroni di casa. Ma è proprio in inferiorità che i Dragons chiudono il match. Altra palla calciata all'ala da Tovey, altra difesa che si fa trovare impreparata e questa volta è Brew a marcare senza problemi la meta del 18-3 che condanna gli Aironi. Gli ultimi minuti danno solo il tempo ai Newport Dragons di farsi annullare una meta dal Tmo, ma ormai il match è finito.
Aironi che sprecano troppo nella prima parte del match, quando la sfida è in equilibrio tra loro e i Dragons, lombardo-emiliani che vanno in confusione nell'ultima parte, subiscono due mete meritate e, alla fine, escono sulle ginocchia in un match che dev'essere considerata un'occasione sprecata da parte di Bortolami e compagni per ottenere il primo successo nel torneo.


AIRONI - NEWPORT DRAGONS 3-18
Domenica 20 febbraio, ore 17.30 - Stadio Zaffanella, Viadana
Aironi:
15 Julien Laharrague; 14 Kaine Robertson, 13 Gabriel Pizarro (58' Matteo Pratichetti), 12 Horacio San Martin, 11 Giulio Toniolatti; 10 James Marshall, 9 Tito Tebaldi (60' Pietro Travagli), 8 Nick Williams. 7 Gareth Krause, 6 Jaco Erasmus (58' Nicola Cattina), 5 Marco Bortolami (c), 4 Joshua Furno, 3 Fabio Staibano (71' Luca Redolfini), 2 Roberto Santamaria (53' Tommaso D'Apice), 1 Alberto De Marchi (58' Andrea De Marchi).
Newport Dragons:
15 Martyn Thomas (58' Adam Hughes), 14 Will Harries, 13 Tom Riley, 12 Pat Leach, 11 Aled Brew, 10 Jason Tovey (75' Mathew Jones), 9 Wayne Evans, 8 Andrew Coombs, 7 Joe Bearman, 6 Lewis Evans, 5 Luke Charteris, 4 Rob Sidoli, 3 Dan Way (65' Hugh Gustafson), 2 Lloyd Burns (61' Steve Jones), 1 Phil Price.
Arbitro:
Neil Paterson (Scotland)
Marcatori: 27' cp. Tovey, 30' cp. Tovey, 41' cp. Tebaldi, 57' m. Riley tr. Tovey, 67' m. Brew
Cartellini gialli: 64' Coombs


  • shares
  • Mail
80 commenti Aggiorna
Ordina: