Sei Nazioni 2011 - L'Italia a un passo dal sogno...

ita_irl_post_6N2011.jpg Si infrange sul drop di Ronan O'Gara il sogno azzurro di battere per la prima volta nell'RBS Six Nations l'Irlanda. Si infrange su un 11-13 che racconta un match equilibrato, con un'Irlanda che non sembra volere/potere far male, mentre l'Italia concede forse troppo spazio agli ospiti. La fiammata finale illude i tantissimi del Flaminio, ma non basta.

Inizia bene l'Italia che nei primi minuti di gioco punta al gioco alla mano, al piede, alternando le opzioni sia in attacco sia in difesa. E al 7' Sergio Parisse costringe l'Irlanda al fallo con palla in possesso degli ospiti e Mirco Bergamasco piazza i primi tre punti del match.


Dopo quasi venti minuti in cui l'Irlanda si vede solo a sprazzi, proprio sul finire del primo quarto arriva una fiammata dei trequarti ospiti che in pochi passaggi sono nei 22 azzurri e non ci fosse l'intervento decisivo di Alberto Sgarbi a placcare O'Driscoll sarebbe sicuramente meta.


L'Irlanda sembra aver deciso di premere sull'acceleratore e pochi minuti dopo è di nuovo O'Driscoll a trovare il buco, poi sul prosieguo dell'azione Earls prima salva un ovale già perso, ma alla fine la difesa italiana ha la meglio.


Ma gli ospiti dopo i primi dieci minuti di sofferenza hanno preso in mano la partita. L'uscita per infortunio di Edoardo Gori e l'ingresso di Canavosio ha limitato le opzioni offensive azzurre e, alla fine, dopo quasi venti minuti di sofferenza in difesa al 28' arriva la punizione che permette a Sexton di pareggiare.


Gli ultimi dieci minuti del primo tempo sono equilibrati, con occasioni da una parte e dall'altra, ma alla fine è un piazzato non facile di Mirco Bergamasco allo scadere che permette all'Italia di chiudere in vantaggio 6-3.


L'inizio ripresa vede l'Italia commettere un paio di errori che permettono all'Irlanda di giocare un ovale a cinque metri dalla linea di meta, che viene superata da O'Driscoll per la prima meta del match.


L'Irlanda continua a fare la partita, ma errori di handling, passaggi sbagliati (O'Driscoll nega una meta sicura a McFadden) e una difesa aggressiva dell'Italia portano il match a entrare nell'ultimo quarto ancora sul 6-10 per gli irlandesi.


Gli ultimi dieci minuti iniziano con la mischia italiana che mette in forte pressione quella irlandese, due punizioni piazzabili vengono giocate dal pack, ma alla fine l'Irlanda si salva e l'Italia non concretizza un ottimo momento.


L'Italia però in questa ultima parte del match vuole imporre il proprio gioco anche in attacco e all'ennesimo fallo irlandese viene espulso temporaneamente Leamy e un minuto dopo McLean marca la meta del sorpasso per l'Italia.


Ma la gioia al Flaminio dura un minuto. Al 78' è Ronan O'Gara a piazzare un drop perfetto tra i pali che porta l'Irlanda di nuovo in vantaggio 13-11 e il tentativo in extremis di Orquera non va a buon fine. Vince così la squadra più forte, ma che forse non era quella che meritava.


ITALIA - IRLANDA 11-13
Sabato 5 febbraio, ore 15.30 - Stadio Flaminio, Roma
Italia:
15 Luke McLean, 14 Andrea Masi, 13 Gonzalo Canale, 12 Alberto Sgarbi (70' Gonzalo Garcia), 11 Mirco Bergamasco, 10 Kris Burton (71' Luciano Orquera), 9 Edoardo Gori (10' Pablo Canavosio), 8 Sergio Parisse (capt), 7 Alessandro Zanni, 6 Josh Sole (51' Valerio Bernabò), 5 Quintin Geldenhuys, 4 Santiago Dellape (55' Carlo Del Fava), 3 Martin Castrogiovanni, 2 Leonardo Ghiraldini (64' Fabio Ongaro), 1 Salvatore Perugini (64' Andrea Lo Cicero).
In panchina: 16 Fabio Ongaro, 17 Andrea Lo Cicero, 18 Carlo Del Fava, 19 Valerio Bernabo, 20 Paulo Canavosio, 21 Luciano Orquera, 22 Gonzalo Garcia.
Irlanda: 15 Luke Fitzgerald, 14 Fergus McFadden, 13 Brian O'Driscoll (capt), 12 Gordon D'Arcy, 11 Keith Earls, 10 Jonathan Sexton (67' Ronan O'Gara), 9 Tomas O'Leary (64' Eoin Reddan)), 8 Sean O'Brien, 7 David Wallace, 6 Denis Leamy, 5 Paul O'Connell, 4 Donncha O'Callaghan, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy.
In panchina: 16 Sean Cronin, 17 Tom Court, 18 Leo Cullen, 19 Shane Jennings, 20 Eoin Reddan, 21 Ronan O'Gara, 22 Paddy Wallace.
Arbitri:
Romain Poite (France);  Jérôme Garces (France), David Changleng (Scotland);  Geoff Warren (England)
Marcatori: 7' cp. Bergamasco, 28' cp. Sexton, 40' cp. Bergamasco, 44' m. O'Driscoll tr. Sexton, 75' m. McLean, 78' dr. O'Gara
Cartellini gialli: 73' Leamy


  • shares
  • Mail
144 commenti Aggiorna
Ordina: