Sei Nazioni 2011 - Italia, Parisse torna e difende Mallett

parisse_difende_mallett.jpg Quattro giorni separano l'Italrugby di Nick Mallett dalla prima giornata dell'RBS 6 Nazioni: sabato 5 febbraio alle 15.30 (diretta tv su Sky Sport, differita alle 18 su La7 e liveblogging su Rugby 1823) gli azzurri scenderanno in campo al Flaminio di Roma per affrontare l'Irlanda - esattamente undici anni dopo l'esordio vincente nel 6 Nazioni contro la Scozia. La notizia del giorno è che Sergio Parisse è tornato ad allenarsi con il gruppo.

Anche oggi la nazionale ha svolto due allenamenti sul campo del Park Hotel "La Borghesiana", dove gli azzurri sono al lavoro da venerdì: in mattinata seduta per reparti, con gli avanti a provare mischie e rimesse laterali e trequarti impegnati nel gioco al piede; nel pomeriggio ancora organizzazione collettiva per testare il piano di gioco da utilizzare contro il XV irlandese.
Capitan Parisse ha ripreso a lavorare con il gruppo insieme a Gonzalo Garcia, mentre Robert Barbieri è rimasto a riposo precauzionale e Santiago Dellapè ha svolto un allenamento differenziato. Proprio da Parisse, sulle pagine di Max, arriva la difesa a coach Mallett, in odore di esonero se il Sei Nazioni fosse fallimentare: "L'esonero di Mallett? Solo chiacchiere. La squadra è con lui, nella mischia siamo i migliori al mondo, siamo una squadra coraggiosa, con tanto cuore - dice il capitano azzurro, che prosegue -. Più dell'aspetto tattico, la carta vincente di Mallett è il rapporto con noi. E' uno che si preoccupa per te, ogni giorno".


  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: