Sei Nazioni 2011 - Francia: è dura conservare il titolo

6N2011_Francia.jpg Mancano solo quattro giorni all'inizio dell'RBS Sei Nazioni 2011 ed è il momento di capire forze, debolezze e obiettivi delle sei regine d'Europa. Iniziamo con i campioni in carica, quella Francia che ha entusiasmato un anno fa, ma che nel prosieguo del 2010 si è persa per strada. Bissare il successo? Possibile, probabile, ma difficile.

Un Sei Nazioni 2010 da dominatori, concluso con il Grande Slam e con la consapevolezza non solo di aver vinto, ma di aver mostrato anche il rugby più bello. L'anno appena finito sembrava l'anno di gloria di Marc Lievremont e dei suoi Bleus, ma un giugno asfissiante e un novembre gelido ne hanno placato gli animi. Troppi esperimenti, troppi giocatori cambiati e poca concretezza hanno messo il tarlo del dubbio nella testa dei francesi. E ora?
Il Sei Nazioni 2011 non è facile per la Francia. Il calendario offre solo due match casalinghi, contro Scozia e Galles, e le difficilissime trasferte in terra inglese e irlandese. Servono due exploit per puntare al bis, serve la migliore Francia possibile per espugnare Twickenham e Lansdowne Road. Tutto, insomma, si deciderà tra la seconda e la terza giornata. Se Lievremont supererà l'ostacolo, allora il trofeo sarà a un passo. Una, o peggio due, sconfitte significherebbero arrivare ai Mondiali senza essersi levati il tarlo di torno.


Calendario:
05 Feb: Scozia - Stade de France
13 Feb: Irlanda - Aviva Stadium
26 Feb: Inghilterra - Twickenham
12 Mar: Italia - Stadio Flaminio
19 Mar: Galles - Stade de France


Francia
Avanti (16):
Nicolas Mas (Perpignan), Thomas Domingo (Clermont), Luc Ducalcon (Castres), Sylvain Marconnet (Biarritz), William Servat (Toulouse), Guilhem Guirado Guirado (Perpignan), Lionel Nallet (Racing-Métro), Julien Pierre (Clermont), Jerome Thion (Biarritz), Pascale Papé (Stade Français), Thierry Dusautoir (Stade Toulousain, cap.), Julien Bonnaire (Clermont), Fulgence Ouedraogo (Montpellier), Sebastien Chabal (Racing-Métro), Alexandre Lapandry (Clermont), Imanol Harinordoquy (Biarritz).
Trequarti (14): Morgan Parra (Clermont), Dimitri Yachvili (Biarritz), François Trinh-Duc (Montpellier), DamienTraille (Biarritz), David Skrela (Toulouse), Yannick Jauzion (Toulouse), Maxime Mermoz (Perpignan), David Marty (Perpignan), Aurélien Rougerie (Clermont), Vincent Clerc (Toulouse), Alexis Palisson (Brive), Maxime Médard (Toulouse), Yohan Huget (Bayonne), Clerment Poitrenaud (Toulouse).


  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: