Affari italiani - Presutti vs. Fir: quelle pause così inutili

presutti_vs_fir.jpg "Ci adeguiamo però personalmente faccio fatica a capire questa scelta" così parla Pasquale Presutti, coach del Petrarca Padova, sulle pagine de Il Gazzettino. Di cosa parla? Dello stop imposto dalla Fir al campionato per l'intero periodo del Sei Nazioni. Una pausa dopo quella di novembre e quella appena passata, causa coppe europee. Un campionato spezzatino caro, assurdo e controproducente.

"Tutte queste interruzioni danneggiano le società che pagano i giocatori. Il calendario va rivisto. Che senso ha farci giocare il 6 gennaio e poi farci stare fermi tutto febbraio e una parte di marzo?" continua Presutti, che sottolinea che, oltretutto, rispetto al passato nessun giocatore d'Eccellenza è impegnato nel torneo continentale.
Uno stop assurdo, antieconomico, che toglie interesse a un campionato già anonimo e che non offre impegni alternativi. Certo, di soluzioni ce ne sarebbero parecchie, anche intelligenti e utili, ma sembra che a Roma vada tutto bene così.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: