Rugby League - 4 Nations: è Nuova Zelanda

4Nations_finale.jpg E' stata una stagione lunga quella del Rugby League e la prima che abbiamo tentato di coprire raccontando i più importanti tornei mondiali e facendo conoscere a molti la realtà del rugby a tredici. Un grazie, quindi, a Matteo Visonà e Simone Martellucci per l'ottimo lavoro che si conclude con la finalissima del 4 Nations, che vede la Nuova Zelanda trionfare sull'Australia. E appuntamento a febbraio!

Il sig. Benji Quentin Marshall vince il nostro - inconsistente - Special Prize come miglior giocatore del 2010 per la sua capacità di creare occasioni da punti per la sua squadra e per il suo gioco spumeggiante. E' lui infatti, che trascina i Kiwis alla conquista del loro primo 4Nations ed è un po' una vittoria di tutto il League, una piccola falla nell'egemonia australiana che spinge a chiedere di più dalle nazioni minori (Italia included).
Partono molto bene gli australiani approfittando di una distrazione dell'estremo neozelandese che liscia un pallone e consegna i primi 6 punti ai Kangaroos. La risposta dei Kiwis arriva a 5 minuti dalla fine del primo tempo. Il centro Kenny-Dowall raccoglie un passaggio dell'halfback e si trova di fronte lo spazio aperto per andare in meta. Il primo tempo si chiude sul 06-06.
Nella ripresa l'Australia fa sfoggio della sua classe e dopo diverse azioni fallite trova quella giusta al 57' quando, dopo aver creato il sovrannumero sul fianco sinistro, Billy Slater riporta i suoi in vantaggio. Al 65' i giocatori si prendono una piccola pausa e organizzano un parapiglia a causa di una spinta su giocatore senza palla... Sull'azione successiva, al 70', Marshall riesce a trovare lo spazio giusto per un calcetto in diagonale che supera la difesa australiana e viene raccolto da Nightingale in area di meta. La successiva trasformazione mancata lascia i Canguri in vantaggio di due punti.
E' al 78', a due minuti dalla fine, che avviene il sorpasso. Nighingale a pochi centimetri dalla linea di touch passa alla cieca verso l'interno prima di essere spinto fuori dal campo. Il pallone finisce tra le mani di Benji Marshall che placcato ad un paio di metri riesce fortunosamente a liberarsi dell'ovale senza commettere in avanti. Il suo compagno Fien - un po' incredulo per la verità - non deve far altro che raccogliere e schiacciare in meta. I due punti della trasformazione aggiungono solo un po' di margine alla vittoria degli All Golds!!!
La vittoria dei Neozelandesi è - oltre che meritata - un segnale, come scritto in apertura, che un Rugby League extraaustrale vincente sia possibile ed esportabile. Se ora mi permettete l'Italia RFL si sta dando da fare per la prossima stagione, chiunque di voi sia interessato a diverso titolo non perda tempo ed invii una mail a info@irfleague.it - fine commercial.
Per quanto ci riguarda vogliamo ringraziare i blog (Duccio, RightRugby) che ci hanno ospitato e coloro che si son soffermati anche sul league. Il prossimo appuntamento è per la World club Challenge, Febbraio Wigan Warriors Vs St. George Illawarra Dragons, arrivederci a presto.





  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: