Celtic League - Treviso sceglie il sudafricano De Waal per l'apertura

willem_de_waal.jpg


Si rinforza la Benetton Treviso in vista della seconda parte della stagione. La formazione veneta che milita nella Celtic League ha, infatti, annunciato di aver raggiunto l'accordo con l'apertura sudafricana Willem De Waal, attualmente impegnata nella Currie Cup e che sarà a disposizione di Franco Smith a novembre. Qui sotto il comunicato stampa della società biancoverde.

Si tratta del mediano di apertura sudafricano Willem De Waal che arriverà a Treviso ai primi di novembre, terminati gli attuali impegni in Currie Cup. De Waal, così come l'ex giocatore biancoverde Hottie Louw, è nato a Paarl in Sud Africa il 17 febbraio 1978 e gioca preferibilmente come mediano di apertura, pur adattabile in altri ruoli.
Dispone di un fisico imponente per il ruolo, alto 191 cm pesa 96 kg. Ha studiato alla Boland Agricultural High School e successivamente alla leggendaria Stellenbosch University. Proviene da Western Province, team del capo con cui sta disputando l'ultima Currie Cup, ma nel campionato nazionale in patria ha indossato anche le maglie di Leopards e Free State. A quest'ultima squadra è legata l'esperienza migliore, con tre finali e altrettanti successi consecutivi.
Nel Super Rugby, invece, ha partecipato a più edizioni sin dal 2004, con Bulls, Cats, Cheetahs e Stormers. Per lui anche un'esperienza all'estero, nella seconda divisione francese, nella stagione 2007/2008 con una delle formazioni tradizionali della palla ovale transalpina, il Narbonne.
In carriera ha realizzato un totale di 1763 punti, con 22 mete, 309 trasformazioni, 326 calci e 19 drop, a testimonianza della grande esperienza e delle buone capacità balistiche e tattiche del giocatore.
Ha fatto parte della formazione A del Sud Africa, gli Emerging Springboks. Con questa squadra ha avuto il suo momento di gloria il 25 giugno 2009, nella sfida infrasettimanale con i British and Irish Lions. Subentrato nel corso del match ad Earl Rose, ha avuto la sua occasione a sei secondi dal termine del match, dopo la meta dell'ala sudafricana Demas, tesserato quest'anno con gli Aironi. Una trasformazione centrata che ha regalato agli Emerging Springboks il pareggio 13-13 contro la leggendaria formazione britannica, costretta ad un risultato che non arrivava in tour da 35 anni.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: