Eccellenza - Padova non si ferma

Immagine di anteprima per Eccellenza_3_pre.jpg


Continua la marcia perfetta del Petrarca Padova in questo avvio di stagione e i veneti allungano in classifica. Espugnato il Fattori de L'Aquila, la formazione di Presutti vede le avversarie perdere terreno grazie al pareggio del GranDucato e alla sconfitta del Prato a Rovigo. Aspettando il derby romano di domani, quindi, fuga dei tuttineri mentre un gruppone si pone alle sue spalle.

Il Petrarca Padova si conferma leader dell'Eccellenza espugnando 16-32 il "Tommaso Fattori" de L'Aquila, ma il XV allenato da Pasquale Presutti fatica per oltre tre quarti di gara per portare a casa risultato e punto bonus contro una formazione abruzzese mai così competitiva dall'inizio della stagione, trascinata dalla solita prova coraggiosa di capitan Zaffiri (per lui una meta ed un cartellino giallo) e dal piede dell'estremo Paolucci che tiene a lungo i neroverdi nella scia del Petrarca.
A spezzare l'equilibrio, consegnando il match ai tuttineri padovani, la meta dell'estremo Bortolussi al venticinquesimo della ripresa, a cui Paolucci reagisce ancora con un piazzato prima che le mete nel finale di Sanchez e di Spragg (autore di una doppietta) consolidino il vantaggio ospite.
Mantiene il secondo posto, ma perde terreno rispetto alla capolista, l'HBS GranDucato Parma che grazie ad un calcio piazzato del proprio estremo Stephen Jones all'ultimo minuto del tempo regolamentare pareggia 13-13 contro il Marchiol Mogliano: per i provinciali trevigiani, raggiunti in extremis, si tratta comunque del primo risultato utile della stagione.
Secondo successo consecutivo per i Banca Monte Parma Crociati, che contro il Casinò di Venezia vincono in casa per 14-8 ma non sfruttano a dovere la lunga superiorità numerica per il cartellino rosso che l'arbitro Castagnoli mostra al pilone dei lagunari Levaggi al quarto d'ora della ripresa. Anzi, gli emiliani concedono nel finale un calcio piazzato agli ospiti che, in tredici per un giallo a Previati, riducono il passivo a soli sei punti e limano un punto ai quattro di penalizzazione, rimanendo comunque a fondo classifica, mentre i Crociati salgono al terzo posto ad una sola lunghezza dai cugini del GranDucato.
Match ad alta tensione al "Battaglini", dove la Femi-CZ Rovigo conserva l'imbattibilità su Estra I Cavalieri Prato nella massima serie al termine di ottanta minuti giocati a ritmo elevato: i padroni di casa si portano in vantaggio sino all'11-0, poi perdono smalto e, dopo l'occasione sprecata la settimana scorsa in casa del GranDucato, rischiano di subire una nuova rimonta ad opera della squadra allenata dall'ex capitano della Nazionale Andrea De Rossi.
Questa volta però i Bersaglieri reagiscono, un piazzato di Basson dalla lunghissima distanza e due centri dalla piazzola di Bustos permettono ai rossoblù di riportarsi oltre-break. Allo scadere, l'apertura toscana Wakarua, capocannoniere del campionato, fallisce il piazzato del bonus, ed il Rovigo supera Prato per 20-10 portandosi al quarto posto proprio davanti ai Cavalieri.
Domani alle ore 14.00, in diretta Rai Sport 2 e sul portale www.raisport.rai.it, posticipo televisivo per il derby della Capitale tra la Mantovani Lazio e la Futura Park Rugby Roma.



Eccellenza - III giornata
Banca Monte Parma Crociati v Casinò di Venezia 14-8
Femi-CZ Rovigo v Estra I Cavalieri Prato 20-10
L'Aquila Rugby v Petrarca Padova 16-32
Marchiol Mogliano v HBS GranDucato Parma 13-13
domani - 26.09.10 - ore 14.00 - diretta Rai Sport 2
Mantovani Lazio v Futura Park Rugby Roma


Eccellenza - Classifica: Petrarca Padova punti 15; HBS GranDucato Parma 11; Banca Monte Parma Crociati 10; Femi-CZ Rugby Rovigo 9; Estra I Cavalieri Prato 8; Futura Park Rugby Roma** 6; Marchiol Mogliano 3; L'Aquila Rugby, Mantovani Lazio** 0; Casinò di Venezia* -3
*quattro punti di penalizzazione per mancata attività giovanile
**Mantovani Lazio e Futura Park Rugby Roma una partita in meno

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: