Rugby League - I Warrington Wolves trionfano in Inghilterra, mentre è sprint playoff in Australia

NRL_6_settembre.jpg

Tempo di sentenze nella rugby league mondiale e Matteo Visonà e Simone Martellucci ci aggiornano sul mondo a tredici. Dall'Inghilterra, dove si è disputata la Challenge Cup (da non confondere con il trofeo continentale a 15), fino in Australia, dove siamo alle battute finali della regular season della National Rugby League.

Sabato scorso è andata in onda la finale della Carnegie Challenge Cup, un sold out da 85.000 persone a Wembley. Come avvenne lo scorso anno sono stati i Warrington Wolves a portare a casa la coppa.
Il bilancio alla fine è stato un pesante 30-06 per i lupacchiotti che hanno mostrato una difesa impenetrabile e che ogni volta che si son presentati in attacco hanno fatto male! E' stata in realtà una partita abbastanza a senso unico mentre i Leeds Rhinos hanno mostrato solo ad inizio secondo tempo un accenno di reazione. Protagonista (a parer del Maiale) è Atkins un ragazzotto cresciuto tra le giovanili dei Leeds stessi e scartato poichè di stazza troppo mingherlina °_° ... ora avranno a che pentirsene!!!
Partono subito i Wolves marcando meta proprio con Atkins allì11', il giocatore di Warrington raccoglie al volo un calcetto del mediano e si trova completamente scoperti i due metri che lo separano dall'area di meta. Al 17' è la volta di Hicks (che si ripetarà altre due volte), mentre al 34' è ancora Atkins che si fa beffa della difesa dei rinoceronti e va a marcare sotto i pali. Alla fine del primo tempo Warrington guida per 14-00.
Nel secondo passano circa 20' di sostanziale equilibrio (e una meta negata ai Rhinos) prima che i Wolves riprendano a marciare. Al 61' un calcio di Briers (eletto MoM) finisce tra le mani di Hicks che si gira in volo e atterra a pesce schiacciando in meta e mettendo sostanzialmente fine alle speranze di Leeds. Al 66' con una bella azione che inizia dal lato opposto del campo Smith riesce a marcare l'unica meta dei Rhinos. Chiudono in bellezza i lupi con altre due mate: al 71' ancora hicks e al 75' Anderson. Finale 30-06, Warrington solido e cinico, Leeds spettatore di una partita mal giocata. Ora attendiamo i play off della Super League!

Inevitabilmente, nel penultimo turno dell’NRL, la lotta per i play-off vede cadere due squadre, gli Eels e i Knights, mentre balzano all’ottavo posto i Raiders tallonati da Rabbitohs e Broncos, mentre al top della classifica i Dragons rischiano di essere recuperati dai Tigers.
Saranno i Rabbitohs a giocarsi l’ultima possibilità per i playoff, grazie alla vittoria sui diretti avversari, gli Eels. Primo tempo un po’ deludente per entrambi le squadre, i molti errori in attacco fanno perdere troppi fondamentali possessi nelle parti cruciali del gioco. Nella ripresa invece sono i Rabbitohs a dominare e in pochi minuti mettono a tacere gli Eels che segnano però negli ultimi sette minuti due mete di consolazione.
I Warriors rifilano una pesante sconfitta ai Broncos, con il match già concluso a fine primo tempo con un parziale di 24-0. Stupefacente prestazione del front row Lewis Brown e dell’estremo Lance Hohaia entrambi due volte in meta (spettacolare la seconda meta dell’estremo neozelandese!).
Sorprendente vittoria degli Sharks sui Titans. Gli Sharks dominano il primo tempo segnando tre mete e difendendo strenuamente la loro linea di meta, concedendo solo una meta su un chip kick per Bodene Thompson; il front row replicherà anche nel secondo tempo, ma le speranze dei Titans durano poco e gli Sharks replicano in pochi minuti con due belle mete di Smith e Douglas. I Titans concludono con una meta di consolazione allo scadere del tempo.
Sudano freddo i Dragons contro i Knights, ma alla fine riescono a vincere la partita e conservare il primo posto in classifica. I Dragons che guidano il match con quattro mete tra il primo tempo e l’inizio del secondo, si vedono quasi riprendere dai Knights con la meta di McDougall e la doppietta di Vuna. Ma al 77esimo l’estremo Boyd prende un break sulla difesa Knights e fissando il pari ruolo avversario manda in meta il five-eight Soward che mette fine alla partita.
Sembra che niente possa fermare la corsa dei Raiders, soprattutto se a fronteggiarli sono la squadra più deludente del campionato, i Cowboys. Le Green Machines segnano ben nove mete e guadagnano il tanto sperato ottavo posto.
Splende la stella dei Tigers, Benji Marshall, che con un hat-trick contribuisce alla sconfitta degli Storm. Il magico five-eight è in giornata e sfoggia tutto il suo repertorio, flick-pass, banana-kick, giocate perfette e doti atletiche. Partita che è comunque in equilibrio nel primo tempo con due mete per parte, ma alla ripresa gli Storm perdono l’halfback Cronk e tutto l’attacco ne risente per l’intera partita.
Vittoria importante per i Roosters contro i Sea Eagles dopo un paio di turni non troppo brillanti. La coppia dei play-maker dei Roosters, Pearce e Carney, conduce la squadra alla vittoria con le giuste giocate, con un Kenny-Dowall che segna l’ennesima tripletta della stagione. Ma i Roosters sono totalmente assenti nel primo tempo e giocano quaranta minuti quasi esclusivamente in difesa, mentre i Sea Eagles vanno in meta due volte con il contributo dell’estremo Farrar appena rietrato da un infortunio. È però con la seconda meta di Kenny-Dowall nel secondo tempo, che i Roosters rientrano in partita; mentre i Sea Eagles tentano di andare in meta per la terza volta, il centro dei Roosters recupera una palla fatta cadere da Matai e si invola per una meta correndo 85 metri; ma schiacciando la palla in meta viene colpito intenzionalmente dal capitano dei Sea Eagles, Lyon, che viene messo a report dall’arbitro il quale concede anche oltre alla trasformazione anche un calcio di punizione tra i pali, per il pareggio.
Emozionante partita all’ANZ Stadium, con i Panthers che rimontano nel secondo tempo i Bulldogs, questi ultimi però protagonisti di un ottimo primo tempo con tre mete segnate. Negli ultimi 10 minuti sul 18 pari, i Panthers rimangono con un uomo in meno, il front row della nazionale, Civoniceiva, si fa espellere per un placcaggio alto ed adesso rischia di saltare i play-off. Entrambe le squadre cercano il drop della vittoria e all’ultimo minuto Brent Kimmorley si fa stoppare il field goal, da cui scaturisce il contrattacco dei Panthers per la meta della vittoria segnata dal centro Jennings.

NRL - RISULTATI
Rabbitohs v Eels 24-16
Warriors v Broncos 36-4
Sharks v Titans 30-16
Knights v Dragons 18-26
Raiders v Cowboys 48-4
Tigers v Storm 26-14
Roosters v Sea Eagles 30-14
Bulldogs v Panthers 18-24

NRL - CLASSIFICA
Dragons 36, Tigers 34, Panthers 32, Titans 32, Warriors 30, Roosters 30, Sea Eagles 28, Raiders 28, Rabbitohs 26, Broncos 26, Knights 24, Eels 24, Bulldogs 20, Sharks 18, Cowboys 14, Storm 0.

 

  • shares
  • Mail