Rugby femminile - Mondiali: Nuova Zelanda e Inghilterra per il titolo

RWCW_finale_pre.jpg

Tutto come previsto. La finale dei Mondiali femminili di rugby vedrà di fronte le padrone di casa inglesi e le campionesse in carica neozelandesi. Senza problemi le Black Ferns hanno superato nettamente la Francia, mentre l'Inghilterra ha faticato parecchio nella ripresa, ma ha sfruttato l'incapacità dell'Australia di fare male per portare a casa la finalissima.

Un 45-7 che non ammette repliche. Le campionesse in carica si candidano prepotentemente al quarto titolo mondiale consecutivo dopo aver annientato in semifinale la Francia. Faticano solo 20 minuti le Black Ferns, poi inseriscono la marcia giusta e un match che poteva diventare complicato si trasforma in un assolo neozelandese.
Non lasciano neanche un punto alle australiane, ma non per questo le inglesi non faticano a portare a casa il successo. Un primo tempo di marca inglese, con le padrone di casa che realizzano due mete e chiudono sul 12-0 la pratica sembra il prologo a un altro dominio. La ripresa, invece, vede l'Australia crescere, guadagnare metri e, nell'ultima mezz'ora, stazionare costantemente nella metà campo inglese. Ma le australiane non concretizzano le occasioni, sprecano energie e a due minuti dal termine una punizione rende l'Inghilterra inarrivabile.

Risultati semifinali
Sud Africa - Kazakhistan 25-10
Galles - Svezia 32-10
Canada - Scozia 41-0
Irlanda - USA 3-40
Nuova Zelanda - Francia 45-7
Inghilterra - Australia 15-0

Finali
11° posto: Kazakhistan - Svezia
9° posto: Sud Africa - Galles
7° posto: Scozia - Irlanda
5° posto: Canada - USA
3° posto: Francia - Australia
1° posto: Nuova Zelanda - Inghilterra

VOTATE RUGBY 1823 BLOG SPORTIVO DELL'ANNO SU BLOGFEST.IT

  • shares
  • Mail