Rugby League - NRL: Pronti allo sprint finale in Australia

nrl_24.jpg

A due turni dalla fine del campionato, vediamo ancora i Dragons al primo posto, ma tallonati da Titans e Tigers a soli due punti, mentre continua la bagarre in zona play-off, con i sempre più favoriti Raiders. E come sempre è l'ottimo Simone Martellucci a raccontarci le gesta del 24° turno della National Rugby League australiana.

Le speranze per i Rabbitohs di raggiungere le finali sono infrante da una schiacciante prestazione dei Panthers. Ben nove mete, tre solo nei primi dieci minuti, per una partita praticamente già conclusa con i Rabbitohs del tutto incapaci di riprendere la situazione in mano. Gigantesca prestazione di Michael Gordon, l’ala dei Panthers e del NSW, che sembra aver trovato una nuova dimensione ad estremo, come già avevamo potuto osservare nel precedente match; molto più pericoloso al centro del campo dove può toccare più palloni ed usare la sua potente corsa spezzata, finirà la partita segnando 30 punti con un’hattrick e un 100% alla piazzola.
I Broncos rischiano di perdere le finali per la prima volta dal 1991, dopo questa pesante sconfitta da parte dei Knights, che mettono a segno otto mete, quatto delle quali segnate dall’ala Cooper Vuna. La partita è comunque in equilibrio nel primo tempo, ed i Broncos si vedono negare un penalty try dal TMO nei primi minuti del match, con Gidley che placca l’ala Yow Yeh senza palla mentre cercava di raggiungerla in area di meta sul grubber di McCollough.
Partita alla pari tra Warriors e Sea Eagles, i due team meritano certamente la fase finale del torneo come hanno dimostrato in questo emozionante match. Le squadre si ritrovano dopo 48 minuti giocati sul sedici pari, anche se al 65’ i neozelandesi potrebbero andare in vantaggio se non fosse per il capitano Matulino che perde il controllo della palla sulla linea di meta. Solo al 76esimo Trent Hodkinson riesce a mettere un drop grazie alla deviazione di Sam Rapira, che caricando l’halfback dei Sea Eagles tocca la palla in volo facendola alzare al di sopra della traversa; allo scadere anche Jamie Lyon segnerà da calcio di punizione altri due punti.
Gli Storm lanciano un chiaro messaggio, con 13 partite vinte aspettano con ansia l’inizio della prossima stagione, stesso però dicasi per gli Sharks e la loro diciassettesima sconfitta. Seppur con una sola meta nel primo tempo, gli Storm varcano la linea di meta per altre tre volte nel secondo tempo, mentre gli Sharks segnano solo una meta di consolazione.
Non sarà una delle partite per i play-off, però Cowboys e Bulldogs giocano una match più che piacevole da guardare. Quattro mete per parte ma solo un piazzato a fare la differenza a favore dei Bulldogs, che sono protagonisti d’ennesima rincorsa nel secondo tempo per la vittoria.
Sembra non fermarsi la corsa dei Raiders per le finali e questa volta a cadere sono proprio i Dragons primi in classifica. Sono però i Dragons ad andare a segno per primi lasciando a zero punti gli avversari con una stoica difesa sulla linea di meta. Ma nel secondo tempo le “Green Machines” sono inarrestabili e la superiorità di posizione nel campo si fa sentire con un maggior numero di possessi da sei completati rispetto ai Dragons; rifilano così sei mete, tre delle quali in soli dieci minuti grazie a un set di 14 possessi consecutivi, mentre a nulla valgono le due mete dei Dragons negli ultimi dieci minuti.
Nessuno avrebbe immaginato che il più preciso piazzatore dell’NRL, Luke Burt, avrebbe sbagliato uno dei più importanti e semplici calci che valgono l’intera stagione. La veterana ala degli Eels non riesce nell’intento di trovare i due punti per il pareggio e l’extra time e consegna la partita ai Tigers. Un primo tempo dominato quasi esclusivamente dai Tigers che vanno in meta tre volte mancandone però altrettante, e nella ripresa grazie all’apporto della panchina segnano anche al 62’. Gli Eels nonostante una sola marcatura nel primo tempo non riescono ad essere incisivi in attacco se non negli ultimi dieci minuti con due mete segnate; a due minuti dalla fine Timana Tahu ha anche l’opportunità di schiacciare in meta il pallone suggerito da un calcetto di Burt, ma il numero 8 dei Tigers, Heighington, schiaffeggia la palla fuori dal campo per un try-line drop-out, da cui scaturisce l’ultima azione degli Eels che si procurano un fallo per il loro piazzatore, il resto è storia…
I Titans battendo i Roosters, riescono infine a tornare al secondo posto come all’inizio della stagione. La partita è in equilibrio per tutto il primo tempo, con due mete per parte. Ma nel secondo tempo l’errore dell’ala dei Roosters, Perret, che perde palla a cinque metri dalla sua area di meta, regala una meta di troppo ai Titans, che segnano con il front row Thompson. Dieci minuti dopo i Titans si ripetono con il centro Toopi, che segna la sua seconda meta della giornata. L’unica consolazione dei Roosters è la meta verso la fine della partita di Anthony Minichiello, che raggiunge la centesima marcatura nella sua carriera in NRL.

NRL - Risultati 23° giornata
Panthers v Rabbitohs 54-18
Knights v Broncos 44-18
Sea Eagles v Warriors 19-16
Cowboys v Bulldogs 20-22
Storm v Sharks 24-4
Raiders v Dragons 32-16
Eels v Tigers 18-20
Roosters v Titans 14-23

NRL - Classifica
Dragons 34, Titans 32, Tigers 32, Panthers 30, Sea Eagles 28, Roosters 28, Warriors 28, Broncos 26, Raiders 26, Rabbitohs 24, Knights 24, Eels 24, Bulldogs 20, Sharks 16, Cowboys 14, Storm 0.

VOTATE RUGBY 1823 BLOG SPORTIVO DELL'ANNO SU BLOGFEST.IT

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: