Italia Under 20 - Gli azzurri di Cavinato sono sbarcati in Sud Africa

u20_SA.jpg

Dopo quattro giorni di raduno a Tirrenia e un allenamento congiunto con la Futura Park Rugby Roma, la Selezione Italiana Under 20 è partita ieri sera per il Sud Africa, a Città del Capo, dove nelle prossime due settimane gli azzurri di Andrea Cavinato saranno impegnati in un tour estivo che li opporrà al Bellville College (27 agosto), a una selezione mista U20/U19 di Western Province (31 agosto) e infine alla prima squadra di Western Province U20.

Foto per gentile concessione di Elena Barbini

Un trittico di incontri non semplice che inaugurerà, dopo la preparazione estiva, una stagione 2010/2011 che per l’Italia U20 allenata da Andrea Cavinato e Vincenzo Troiani si preannuncia particolarmente impegnativa con i Mondiali di categoria che, nel giugno del prossimo anno, vedranno gli azzurri impegnati davanti al pubblico di casa.
“Indubbiamente ci aspetta una stagione molto articolata, per questo abbiamo iniziato a lavorare già dal mese di luglio con il preparatore atletico della Nazionale Maggiore Alex Marco ed i nostri preparatori per dare ai ragazzi la maggior consistenza possibile dal punto di vista fisico. Oltre il 90% dei ragazzi convocati per questo tour, e più in generale quelli che orbitano intorno alla Nazionale U20, fa parte dell’Accademia di Tirrenia ma questo non vuol dire che le porte siano chiuse per chi dimostrerà di meritare la maglia azzurra” ha detto Cavinato.
“L’obiettivo stagionale – ha spiegato il tecnico trevigiano che l’anno scorso ha conquistato con l’Under 20 azzurra gli Europei FIRA ed l’IRB Junior World Rugby Trophy, chiudendo però a fondo classifica nell’RBS 6 Nazioni di categoria – è conservare un posto nell’elite mondiale conquistando un buon piazzamento ai Mondiali di giugno: l’anno scorso al 6 Nazioni abbiamo sfiorato la vittoria contro Inghilterra e Scozia, e avremmo meritato di battere il Galles nell’ultimo turno. Da questo gruppo, che abbiamo trovato molto unito, mi aspetto una crescita consistente dal punto di vista sia del gioco sia della tenuta psicologica”.
Parlando dei prossimi incontri del tour in Sudafrica, Cavinato ha spiegato che “negli ultimi giorni ci siamo concentrati quasi esclusivamente sulla nostra organizzazione difensiva. Contro Bellville e le due selezioni di Western Province verremo testati soprattutto dal punto di vista della consistenza fisica, quindi abbiamo organizzato la nostra difesa per fermare i sudafricani nel loro campo e per togliere velocità alla loro manovra”.

VOTATE RUGBY 1823 BLOG SPORTIVO DELL'ANNO SU BLOGFEST.IT

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: