Top 14 - Continuano le sorprese in Francia

Top14_2_post.jpg

Due squadre già in fuga dopo solo due turni di campionato e tanti risultati a sorpresa anche in questo fine settimana di Top 14. Il massimo camponato francese vede la resurrezione dello Stade Français e la sorpresa Bayonne in vetta, mentre alcune delle squadre favorite per i playoff cadono in un pericoloso passo falso. Perdono, quindi, il Racing Metrò, Tolosa e il Perpignan, mentre Tolone espugna Biarritz ed evita la seconda sconfitta consecutiva.

Rischia il secondo passo falso il Clermont campione in carica, che dopo la sconfitta di Perpignan ottiene il successo in rimonta a casa di un Bourgoin che s'illude per oltre 70'. Costa carissimo il cartellino giallo di Coux preso al 71', cui seguono le tre mete degli ospiti che ribaltano il 12-6 per Bourgoin. 55' da titolare per Gonzalo Canale, mentre disputa l'intero match Alberto Di Bernardo.
Domina, marca cinque mete e fugge in vetta lo Stade Français che sembra, anche se 160' sono pochi per sentenze definitive, rinata con la cura Chieka. Un dominio cui però La Rochelle risponde con tre mete che negano ai parigini il punto di bonus e dimostrano che i neopromossi saranno un avversario duro per tutti da qui a fine stagione. Assente Mauro Bergamasco, gioca 80' da capitano Sergio Parisse.
Sfrutta un secondo turno facile, contro un Agen che è ben poca cosa, e affianca lo Stade in vetta alla classifica il Bayonne di Craig Gower. Per l'apertura azzurra, schierata questa volta da estremo, anche la gioia di una meta oltre a 80' da titolare.
Cade e si fa male il Racing Metrò che a Montpellier esce sconfitto per 36-19 e con una meta allo scadere vede i padroni di casa portare a casa anche il punto di bonus che permette al Montpellier di affiancare proprio i parigini in quarta piazza. Show del centro Doumayrou che realizza tre delle quattro mete dei padroni di casa. Per gli italiani in campo titolari Andrea Lo Cicero (80') e Carlo Festuccia (46'), mentre entrano a partita già compromessa Santiago Dellapé (41') e Andrea Masi (74').
Altra vittima eccellente è il Perpignan in crisi aperture. Con il giovanissimo Gilles Bosch in cabina di regia i catalani realizzano una sola meta e subiscono il gioco del Brive che ipoteca la vittoria con due mete nel giro di due minuti poco prima del ventesimo del primo tempo. Titolare e con 80' di gioco l'azzurro Luciano Orquera nel Brive.
Dopo il passo falso dell'esordio fatica, ma vince, il Tolone nella difficile trasferta in casa del Biarritz, che gioca una partita brutta e regala la meta decisiva agli ospiti. Più vogliosi di vincere gli uomini del Tolone in un match non entusiasmante, ma che regala quattro punti fondamentali al Tolone.
Altro match clou nel posticipo di ieri, con il Castres che fa valere il fattore territoriale e batte il Tolosa entrando nel gruppone alle spalle del duo di fuga. Una meta a testa e differenza fatta dal piede di Teulet e da un drop a inizio partita di McIntyre. Risultato che spezza definitivamente la classifica in tre tronconi dopo due soli turni. Stade Français e Bayonne in vetta a nove punti, dieci squadre racchiuse in due punti e con una vittoria all'attivo, e Bourgoin e Agen che confermano la stagione difficilissima che le attenderà a quota zero.

Top 14 - Secondo turno
Bourgoin - Clermont 12-25
Stade Français - La Rochelle 41-26
Bayonne - Agen 27-0
Montpellier - Racing Metrò 36-19
Brive - Perpignan 26-11
Biarritz - Tolone 3-13
Castres - Tolosa 22-16

Top 14 - Classifica

Stade Français, Bayonne 9; Tolosa 6, Brive, Montpellier, Tolone, Clermont, Castres 5, Biarritz, Perpignan, Racing Metrò, La Rochelle 4; Agen, Bourgoin 0.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: