Tri Nations - Il Sud Africa vuole dire addio alla Sanzar

lapresse_saru_guerra_sanzar.jpg

Sono sempre più tesi i rapporti tra il Sud Africa e le altre due regine dell'Emisfero Sud e le continue polemiche potrebbero esplodere con una decisione impensabile fino a poco tempo fa. Difficile la convinvenza tra Saru, Australia e Nuova Zelanda, tra le uscite di Peter de Villiers, la scelta di Melbourne come quindicesima squadra del Super 15 e tante, anche antiche, polemiche che ora potrebbero portare a un divorzio consensuale.

Il rumor viene riportato dal giornale sudafricano The Times e parla di una situazione già avanzata, con i massimi vertici della Saru, la federazione sudafricana, che stanno valutando un rapporto alternativo alla Sanzar con le federazioni australiane e neozelandesi.
La goccia che avrebbe fatto traboccare un vaso già pieno da decenni di convivenza forzata sarebbe stata l'accusa a Peter de Villiers di comportamenti indegni per le sue dichiarazioni riguardo gli arbitraggi dei primi turni del Tri Nations. Una goccia che porterà, secondo il chairman della Saru Jan Marais, a una rivoluzione dal 2015. "Non possiamo cambiare l'attuale accordo, che è blindato fino al 2015, ma stiamo già studiando alternative al contratto attuale quando ci sarà il rinnovo. Rinnovo che non sarà automatico, anche se sicuramente per quell'anno ci saranno novità, nuove persone, ma fin da ora dobbiamo pensare ad alternative valide".
Parole pesanti, cui seguono, però, rassicurazioni che mostrano come il Sud Africa sa che non può andare alla guerra senza pagarne le conseguenze. "Parleremo con Nuova Zelanda e Australia quando verranno in trasferta qui e dopo faremo di tutto per continuare a offrire i tornei più belli del mondo ovale". Magari ottenendo dei vantaggi sacrificando qualcuno in nome di una nuova pace...

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: