Tri Nations - All Blacks: un solo cambio per il match point

lapresse_Aus_NZ_Elsom.jpg

Game, set, match. Così si ode sui campi da tennis dopo che l'ultimo punto è andato a segno e la partita è finita. Game, set, match spera di sentire virtualmente Graham Henry all'80 minuto di sabato mattina prossima a Christchurch. Una vittoria con bonus, infatti, regalerebbe alla Nuova Zelanda il titolo del Tri Nations 2010 con ancora quattro match da disputare. E per farlo il coach degli All Blacks fa un solo cambio, obbligato, rispetto all'ultima sfida con l'Australia.

Fuori causa infortunio Jimmy Cowan ecco che cambia di nuovo la mediana. Piri Weepu guadagna la maglia numero 9 e Alby Mathewson un posto in panchina. Due novità, tra campo e panchina, cui si aggiunge Benson Stanley che prende il posto di Israel Dagg con la maglia numero 22. Per il resto tutto confermato e palla in mano a Carter per inventare le magie che in questo inizio di torneo hanno annichilito prima il Sud Africa e poi l'Australia.

Nuova Zelanda: 15 Mils Muliaina, 14 Cory Jane, 13 Conrad Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Joe Rokocoko, 10 Daniel Carter, 9 Piri Weepu, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (c), 6 Jerome Kaino, 5 Tom Donnelly, 4 Brad Thorn, 3 Owen Franks, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.
In panchina: 16 Corey Flynn, 17 Ben Franks, 18 Sam Whitelock, 19 Victor Vito, 20 Alby Mathewson, 21 Aaron Cruden, 22 Benson Stanley

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: