Rugby&Doping - Positivo Cox del Viadana!

Cox.jpg

Sam Barnaby Cox, giocatore del Viadana, è risultato positivo alla Metilesanamina, uno stimolante, in un controllo antidoping effettuato il 24 aprile scorso in occasione della gara contro il Parma rugby. Si tratta del secondo caso di doping nel rugby italiano negli ultimi giorni, ma a differenza di quello Cantusci del Colorno quello di Cox è un caso più grave, sia per il nome del giocatore, della squadra e della sostanza che, a differenza della cannabis, è fuori di dubbio dopante.

Seguono aggiornamenti.

Sam Cox è nato a Marnhull, in Inghilterra, l'11 dicembre 1980. Centro di 183 cm x 90 chilogrammi, in passato ha vestito la maglia di Bath e Bristoll in Guinness Premiership.
La metilesanamina è un decongestionante delle vie respiratorie, riscontrabile in alcuni prodotti per la cura dell'allergia, del mal di gola o raffreddore. Proprio questa sembra, dalle prime indiscrezioni, la difesa del giocatore e della società. Probabile, quindi, un pessimo controllo da parte dello staff tecnico del Viadana sul giocatore e un comportamente quanto meno poco professionale dell'inglese, che si sarebbe di sicuro dovuto rivolgere al medico sociale prima di acquistare e usare un farmaco.

 

facebook_logo.jpg

  • shares
  • Mail
80 commenti Aggiorna
Ordina: