Sud Africa - Per i Mondiali De Villiers cambia lo staff

devilliers-gold.jpg

Acque agitate in casa sudafricana a poco più di un anno dai Mondiali e a pochi mesi dall'inizio del Tri Nations. Peter de Villiers, head coach degli Springboks, ha chiesto una riunione urgente con la Federazione per rivedere lo staff dei collaboratori. Da quel che riporta Planetrugby, infatti, De Villiers accusa alcuni personaggi del proprio staff di non remare nella sua stessa direzione.

Non è Dick Muir il bersaglio di De Villiers che, però, non va giù leggero "Io sono il capo della squadra e ho scelto alcuni collaboratori affinché mi supportassero nel mio lavoro. Purtroppo alcuni non mi supportano" e lui non li sopporta più. "Ho le prove di questo e ne ho già parlato con la dirigenza Saru che mi ha rassicurato che basta che io dia loro i nomi e risolveranno la questione".
Il nodo della questione riguarderebbe alcune voci uscite nelle scorse settimane e che vedevano negli assistenti Gary Gold, Dick Muir, nel capitano John Smit ae nel vicecapitano Victor Matfield una corrente interna alla squadra che, di fatto, guidava gli Springboks al posto di De Villiers. Voci che, secondo il coach, sono state messe in giro ad arte da altri collaboratori. Di cui ora vuole la testa. E il primo nome in cima alla lista dovrebbe essere quello di Gary Gold.
In questo caos, però, è interessante un retroscena uscito nell'intervista rilasciata da De Villiers al The Mercury: "Per la prima volta nella storia, lo staff nominato insieme all'head coach non ha avuto i contratti legati a quelli dell'allenatore. Ciò evidenziava come pochi, anche all'interno della Saru e dello staff, credevano in me e in un mio successo". Insomma, un coach in cui pochi credevano fin dall'inizio. Come Rugby 1823 ha evidenziato fin da allora, una scelta solo politica.

 

Wikio - Top dei blog - Sport

 

facebook_logo.jpg

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: