Caos Italia - Italiani discriminati, alla faccia della Costituzione

italiani-serie-b.jpg

McLean, Robertson, Garcia, Canale, Gower, Parisse, Sole, Geldenhuys, Del Fava, Castrogiovanni. Chi sono? Sono gli oriundi e gli equiparati scesi in campo nella formazione tipo di Nick Mallett all'ultimo Sei Nazioni. Due equiparati, cioé stranieri che hanno acquisito il diritto di vestire la maglia azzurra, e otto oriundi, cioé italiani nati e cresciuti all'estero con doppio passaporto. Una questione spinosa, che da sempre crea polemiche e dibattiti. E che la Fir cerca di regolamentare con l'assurdo concetto di italiani di formazione. Che non cambierà nulla in azzurro, ma che toglierà la possibilità di giocare a rugby a centinaia di italiani. Che piaccia, o meno.

Sono gli italoargentini che giocano in Serie A, Serie B e Serie C. Sono quei ragazzi, di genitori italiani, venuti nel Belpaese per lavorare, per studiare e che, nel 90% dei casi, giocano a rugby per passione, per divertimento o semplicemente per guadagnarsi da vivere o arrotondare lo stipendio. Sono semiprofessionisti nel migliore dei casi, sono dilettanti nella stragrande maggioranza. E, per la legge italiana, sono italiani. Ma non per la Fir.
Già, perché con le nuove regola sull'italianità ovale, decretata dalla formazione e non dal sangue, i giocatori italoargentini non sono italiani e non troveranno più spazio nei vari campionati italiani. In nome dei vivai (che intanto vengono lasciati andare allo sbando dalla Fir stessa), in nome della crescita del movimento (che è diventato di base, basso, infimo, con l'intellighentia ovale che pensa solo in gaelico).
Perché in Italia Quintin Geldenhuys ha, rugbisticamente parlando, gli stessi diritti di un italiano, solo perché veste la maglia azzurra, mentre chi è e si sente italiano, chi ha scelto di venire a vivere nella Patria dei suoi nonni o genitori, chi si è costruito qui una famiglia, un lavoro e un futuro, lui no, è straniero. Ora Dondi e il consiglio federale dovranno spiegare a più di 500 italiani (lo dice la Costituzione, lo dice la Legge italiana che lo sono!) che loro non esistono, che non possono più giocare a rugby, che sono discriminati nel loro stesso Paese. Belpaese. Solo di nome.

 

Wikio - Top dei blog - Sport

 

facebook_logo.jpg

  • shares
  • Mail
88 commenti Aggiorna
Ordina: