Caos Italia - La Rivoluzione russa

rivoluzionerussa.jpg

Niente paura, i bolscevichi non sono alle porte di Roma e a Parma non c'era una riunione di trozkisti. Lenin non si candida a presidente federale. La rivoluzione russa, insomma dormicchia. Già, perché le grandi riforme che Dondi aveva promesso per far rinascere il rugby italiano non ci saranno. Tutto come prima. Né più né meno. Ah già, ma ora saremo tutti dilettanti.

E' terminato, infatti, il consiglio federale a Parma e la Fir ha diramato un comunicato che mostra come nulla è cambiato. Riguardo al futuro del campionato d'Eccellenza e di Serie A ecco cosa dice la Fir:
"Sono state ratificate dal Consiglio la struttura e le date d’inizio dei Campionati Nazionali per la Stagione Sportiva 2010/2011. Il Campionato Italiano d’Eccellenza prenderà il via nel week-end del 12 settembre 2010. Il Campionato Italiano di Serie A prenderà il via il week-end del 3 ottobre 2010.
Relativamente alla struttura del Campionato d’Eccellenza 2010/2011 si rimanda a quanto già precedentemente comunicato in data 12 marzo.
Per quanto riguarda la formula del Campionato Italiano di Serie A 2010/2011, il Consiglio - sentito anche il parere delle Società - ha stabilito che i Gironi 1 e 2 continueranno ad essere organizzati secondo l’attuale criterio meritocratico.
Per questo motivo, il passaggio dal Girone 1 al Girone 2 per la stagione attualmente in corso verrà determinato da dei play-out di andata e ritorno secondo il seguente schema:
11° classificata Girone 1 v 4° classificata Girone 2
12° classificata Girone 1 v 3° classificata Girone 2
Le vincenti dei play-out parteciperanno, nella stagione seguente, al Girone 1 della Serie A".

Cosa significa? Semplice. Il Super 10 diventerà un Super 12 a due gironi da sei. Però, come già annunciato, né Viadana né Treviso vi prenderanno parte. Quindi il Super 12 diverrà un Super 10. A due gironi? No, perché una fonte federale mi ha confermato che i gironi erano un'ipotesi esclusivamente con un torneo a 12 squadre. Quindi? Quindi l'anno prossimo avremo lo stesso Super 10 di quest'anno.
E in Serie A? La territorializzazione dei gironi? Cancellata, su decisione Fir dopo aver sentito i club. Insomma, prima ci sono le retrocessioni, poi non ci sono più e ora ci sono di nuovo. Un caos in pieno stile italiano, ma questa volta la Fir, almeno, ha avuto l'ok (anzi addirittura l'imprinting) delle società per creare questo casino.

E per la Magners League? Dopo la nomina di Carlo Checchinato all'alto livello, cosa succederà? Ecco cosa recita il comunicato.
"Facendo seguito alla nomina di Carlo Checchinato a Direttore del settore Alto Livello il Consiglio Federale ha costituito una Commissione – composta dal vice-presidente vicario Nino Saccà, da Checchinato stesso e dal Commissario Tecnico Nick Mallett – incaricata di affrontare insieme a Benetton Rugby e Aironi Rugby tutte le problematiche relative alla partecipazione a Magners Celtic League. Sarà in questo ambito che, per quanto affrontato dal Consiglio Federale, verrà finalizzata nei prossimi giorni la stesura delle liste degli atleti di interesse nazionale come da protocollo tecnico sottoscritto tra FIR e le Società italiane partecipanti a Magners Celtic League".

Capitolo italiani di formazione in formazione. Ecco, invece, cosa ha deciso la Federazione riguardo all'utilizzo di italiani e stranieri nei vari campionati.
"Il Consiglio Federale ha provveduto altresì alla ratifica delle nuove norme circa l’utilizzo di atleti di formazione italiana che potranno essere inseriti nel foglio-gara nelle varie categorie Seniores.
A partire dalla Stagione Sportiva 2010/2011 verrà pertanto osservato il seguente schema (tra parentesi il numero di atleti di formazione italiana in caso di inserimento nella lista-gara di ventitré giocatori per quanto concerne i Campionati d’Eccellenza e di Serie A):
Campionato d’Eccellenza: minimo diciassette (diciotto) atleti di formazione italiana
Campionato Serie A: minimo diciannove (venti) atleti di formazione italiana
Campionato Serie B: minimo ventuno atleti di formazione italiana
Campionato Serie C: minimo ventuno atleti di formazione italiana
Nota: per la definizione “atleta di formazione italiana” si veda la Circolare Informativa 2009/2010, punto 2.3, pagg. 26".


Da Roma a Milano, l'Arena ospita la finale del Super 10.
"Per quanto riguarda le Finali dei Campionati Italiani Seniores, il Consiglio Federale ha conferito mandato esplorativo al Presidente Dondi per valutare se sussistano i presupposti per organizzare la Finale del Campionato Italiano d’Eccellenza Super 10 del prossimo 29 maggio presso l’Arena Civica di Milano.
La Finale del Campionato Italiano di Serie A verrà disputata in campo neutro da identificarsi successivamente alla disputa delle semifinali.
La Finale del Campionato Italiano Under 20 verrà disputata in campo neutro da identificarsi successivamente alla disputa delle semifinali".


Nulla di nuovo in azzurro. Infine, il Consiglio Federale ha rinnovato la fiducia a Nick Mallett alla guida della Nazionale Italiana. Nessun accenno a Orlandi o Troncon.

Wikio - Top dei blog - Sport

 

facebook_logo.jpg

 

 

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: