Sei Nazioni 2010 - La7: successo in differita

Irl-Ita-La7.jpg

La7 batte Sky 4 a 1. Si può riassumere così la prima giornata del Sei Nazioni 2010 visto davanti alla tv. Quasi 600.000 spettatori, infatti, hanno pazientato fino alle 17.50 per godersi in chiaro la differita di Irlanda-Italia su La7. Cui si aggiungono i 136.737 abbonati Sky che si sono visti la diretta. 725.737 spettatori, quindi, per un risultato che significa praticamente un quarto di pubblico in meno rispetto all'anno passato, quando Inghilterra-Italia, esordio azzurro nel torneo, venne vista da 994.479 persone. 725mila spettatori cui, però, vanno aggiunti tutti quelli che, per non perdere la diretta, hanno riempito all'inverosimile i pub di mezza Italia. Un successo, quindi, per una nazionale che di successi ne vive ben pochi sul campo.

Quasi 600 mila telespettatori (589.000) pari al 3.8% di share medio (h.17.53 -19.31) su LA7 per il primo appuntamento dell'Italrugby al Sei Nazioni 2010. L'incontro, che ha visto sabato gli azzurri affrontare in trasferta l'Irlanda, ha totalizzato nel primo tempo (h.17.53-18.35) oltre 542.000 telespettatori pari al 4% di share, mentre sono stati ben 633.000 appassionati, con il 3.6% di share, a sintonizzarsi sul secondo tempo della partita (h.18.44 - 19.31). Il match ha fatto registrare un picco di ascolto di 745.000 telespettatori alle 19.19 e circa 2.400.000 contatti unici.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: