Australia - Quade Cooper senza memoria? Sottoposto a test antidroga

quade_cooper_furto2.jpg

Svolta nel caso di Quade Cooper, il giovane centro dell'Australia, accusato di furto con scasso all'interno di un appartamento a Queensland. Il giocatore, infatti, dichiarerebbe di non ricordare nulla dell'accaduto e si è sottoposto, volontariamente, al doppio test sangue-urine per escludere l'abuso di droghe. Secondo l'avvocato del giocatore, poi, Cooper non ha intenzione di dichiararsi colpevole quando apparirà, l'11 dicembre, davanti al giudice.

Continua, quindi, a essere avvolto nel mistero quello che è successo domenica notte, intorno alle 4 ore locali, nel residence di Surfers Paradise. Innocente? Smemorato? Sotto effetto di stupefacenti? O una disperata difesa di un ragazzo non nuovo a ragazzate? Quade, infatti, quest'anno ha già ricevuto 10.000 dollari australiani di multa dall'Aru per aver sfasciato il vetro di un taxi dopo un diverbio. Per lui, però, la carriera sembra non essere a rischio. Essendo il presunto furto avvenuto durante un periodo di inattività sportiva, il caso rientrerà nella politica dei "tre errori" dell'Aru. Cioé, il ventunenne centro dei Wallabies, se giudicato colpevole, si sarà giocato il secondo dei tre bonus che l'Aru dà ai suoi giocatori prima di escluderli dalla nazionale per problemi personali.

ATTENZIONE: SEMPRE APERTE LE VOTAZIONI PER IL MIGLIOR AZZURRO DEL 2009! 

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: