Top 14 - Rugby all'ultimo Stade! Ora i giocatori si acquistano solo se belli, fotogenici e omograditi!

haskell-stade.jpg

Aperitivo di lusso per l'undicesima giornata del Top 14. Questa sera, infatti, si scontrano i capoclassifica di Castres e i campioni in carica del Perpignan, nel match più interessante del weekend. Sfida che vale la vetta della classifica, ma match che può dire tanto anche sulla reale consistenza del Castres. Altri match importanti in alta classifica quelli tra Clermont e Stade Français e quello tra Racing Metrò e Tolosa. Ma a tenere banco sono soprattutto due faccende. Il cambio di tecnico del Brive, che sta sprofondando in zona retrocessione, e le polemiche tra l'ex coach dello Stade McKenzie e il presidente Guazzini.

Ha tanti stranieri dai lauti stipendi, aveva una rosa che faceva presagire una stagione di successi, o, almeno, tranquilla. Invece per Brive la crisi è dietro l'angolo. Quart'ultima, a due sole lunghezze dalla virtuale retrocessione, la formazione di Andy Goode e Luciano Orquera ha visto cacciare lunedì coach  Laurent Seigne. Una scelta, a quanto pare, appoggiata pienamente proprio dal gruppo "inglese" del team, anzi sembra sia stato proprio il tallonatore Steve Thompson l'artefice principale dell'esonero di Seigne.

Da un esonero all'altro. Ewen McKenzie, ex allenatore dello Stade Français, esonerato poche settimane fa dopo l'avvio disastroso della formazione parigina, ha deciso di togliersi qualche sasso dalla scarpa. Anzi, un masso. Secondo McKenzie, infatti, Max Guazzini, presidente dello Stade, sceglierebbe i giocatori non per le loro qualità rugbistiche, ma per le qualità estetiche, fondamentali per il calendario "Dieux du Stade". Non solo, ma secondo McKenzie alcuni giocatori sarebbero stati cacciati perché si sarebbero rifiutati di posare per il calendario, mentre altri sono stati acquistati contro la volontà dell'allenatore che li riteneva "assolutamente inadatti a giocare nel Top 14". Insomma, per McKenzie lo Stade Français è un'ottima società di marketing, ma dal punto di vista rugbistico è una squadra dilettantistica. Ovviamente Guazzini smentisce e ribadisce che ogni azione di mercato è stata fatta in comune accordo con il coach. Ma, guardando i risultati degli ultimi anni, il dubbio rimane. Tra pali rosa, tutine aderenti imbarazzanti, calendari sempre più osé... forse a Guazzini è sfuggita di mano la situazione. O è sfuggito il fatto di essere il presidente di una squadra di rugby e non del Moulin Rouge.

Top 14 - Undicesima giornata
Perpignan - Castres
Racing Metrò - Tolosa
Albi - Montpellier
Bayonne - Tolone
Bourgoin - Brive
Clermont - Stade Français
Montauban - Biarritz

Top 14 - Classifica
Castres 33; Clermont, Perpignan 31; Tolosa 30; Biarritz 28; Tolone 26; Stade Français 25; Racing Metrò 23; Montauban 21; Bourgoin 20; Brive 18; Montpellier 17; Bayonne 16; Albi 8

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: