Federazione - Il 30 maggio si parla di Celtic, campionati e Coppa del Mondo

palleovaliFir.jpg

E’ convocata per sabato 30 maggio, presso la sede dello Stadio Olimpico di Roma, la quarta riunione stagionale del Consiglio Federale FIR presieduto da Giancarlo Dondi. Ordine del giorno denso di argomenti rilevanti per il governo del rugby italiano che, nel corso della riunione di sabato prossimo, prenderà in esame molteplici temi di primaria importanza per il futuro del movimento. Sarà un Consiglio votato alla lettera C: come Celtic League, come Campionato italiano e come Coppa del Mondo.

Il Presidente federale relazionerà i colleghi consiglieri sulla candidatura italiana ad ospitare la Rugby World Cup 2015/2019, recentemente presentata a Dublino al Consiglio IRB,  sullo stato della convenzione dello Stadio Flaminio di Roma e sulle trattative per la cessione dei diritti televisivi dei Cariparma Test Match di novembre 2009,  del Campionato Italiano d’Eccellenza 2009/2010 e della Celtic League.
Il Consiglio inizierà inoltre ad analizzare nel dettaglio i progetti presentati dalle entità sportive italiane che, nei mesi scorsi, hanno avanzato alla FIR le rispettive candidature per partecipare dal 2010/2011 alla Magners Celtic League ed a cui la FIR stessa aveva inviato, in aprile, i criteri di partecipazione richiesti dal Board della Celtic League stessa.
La FIR annuncerà entro il mese di luglio i nomi delle due entità sportive prescelte.
Per quanto concerne gli atleti di interesse nazionale, è prevista la pubblicazione di un’integrazione alle liste dei giocatori pubblicate in occasione della riunione del Consiglio Federale del 3-4 aprile.
Il settore tecnico presenterà infine la proposta di riforma del Campionato Italiano d’Eccellenza a partire dalla Stagione Sportiva 2010/2011 e porterà all’attenzione del Consiglio il calendario completo dei Campionati e dell’attività delle Nazionali 2009/2010.

  • shares
  • Mail