Guinness Premiership - Le Tigri vincono il titolo e puntano alla doppietta

cranetry.jpg

Festa grande per i Leicester Tigers e disperazione Irish. Si chiude con la vittoria delle Tigri la finale della Guinness Premiership, il massimo campionato inglese. Successo di misura, un punto di differenza che fa soffrire i tifosi fino al fischio finale, ma che poi libera la gioia di Murphy e compagni. Una partita magari non spettacolare, ma molto intensa e che ha visto il predominio delle due difese. Ora per i Tigers l'appuntamento è sabato prossimo, con la finale della Heineken Cup.

Partita equilibrata per tutti gli ottanta minuti, con le due formazioni che si alternano nella creazione del gioco, con i Tigers che iniziano bene, ma piano piano si spengono lasciando spazio agli Exiles che chiudono alla grande il primo tempo. Nonostante dieci minuti d'attacco feroce, però, gli Irish non sanno concretizzare le occasioni avute, sbagliano troppo dalla piazzola e commettono tanti avanti che ne bloccano l'iniziativa. Il finale di tempo vede la formazione londinese spingere a un passo dalla meta, ma la difesa delle tigri resiste con le buone e le cattive e, nonostante il cartellino giallo a Crane, chiude il primo tempo in parità sul 3-3.
La ripresa rivede Leicester in attacco, nonostante ciò sono ancora gli Irish a spostarsi in avanti e a portarsi in vantaggio grazie a un calcio di Armitage che finalmente non sbaglia dalla piazzola. In svantaggio Leicester riprende in mano il pallino dell'incontro, guadagna metri e mostra alcune giocate più che valide. Gli Exiles cercano di rispondere, ma al 59' Hewat sbaglia un calcetto e regala una touche offensiva ai Tigers a un passo dalla meta. L'azione si sviluppa da lì e al 61' arriva la meta decisiva dell'incontro. Erinle sfonda di potenza la difesa degli Irish, l'azione si costrisce a due metri dalla meta e da lì Crane prima schiaccia fuori dall'area di meta, poi si allunga e mette l'ovale dove vale cinque punti.
Trasforma Dupuy e chiude virtualmente il match. Gli Irish hanno venti minuti per ribaltare il risultato, ma la difesa dei Tigers è insuperabile e solo un magnifico Armitage accorcia le distanze con un piazzato dalla metà campo. Il finale è incandescente, ma il risultato non cambia. I Tigers alzano il trofeo, mentre gli Irish piangono lacrime amare. E tra sei giorni per Castrogiovanni e compagni c'è la possibilità di fare il bis in Europa, nella finale di Heineken Cup contro gli irlandesi del Leinster.

LEICESTER TIGERS - LONDON IRISH 10-9
Leicester Tigers: 15 Geordan Murphy (c), 14 Scott Hamilton, 13 Ayoola Erinle, 12 Dan Hipkiss, 11 Johne Murphy, 10 Sam Vesty, 9 Julien Dupuy, 8 Jordan Crane, 7 Ben Woods, 6 Craig Newby, 5 Ben Kay, 4 Tom Croft, 3 Julian White, 2 George Chuter, 1 Marcos Ayerza.
In panchina: 16 Benjamin Kayser, 17 Dan Cole, 18 Louis Deacon, 19 Lewis Moody, 20 Harry Ellis, 21 Matt Smith, 22 Tom Varndell.
London Irish: 15 Peter Hewat, 14 Adam Thompstone, 13 Delon Armitage, 12 Seilala Mapusua, 11 Sailosi Tagickibau, 10 Mike Catt, 9 Paul Hodgson, 8 Chris Hala'Ufia, 7 Steffon Armitage, 6 Declan Danaher, 5 Bob Casey (c), 4 James Hudson, 3 Richard Skuse, 2 Danie Coetzee, 1 Clarke Dermody.
In panchina: 16 Alex Corbisiero, 17 James Buckland, 18 Gary Johnson, 19 Richard Thorpe, 20 Elvis Seveali'i, 21 Peter Richards, 22 Tom Homer.
Arbitro: Wayne Barnes
Marcatori: Leicester Tigers - m. Crane, tr. Dupuy, cp. Dupuy; London Irish - cp. D Armitage 2, dr. Hewat
Cartellino giallo: Crane (Leicester Tigers)

  • shares
  • Mail