Challenge Cup - Tutto il mondo è paese: anche in Francia dilettanti allo sbaraglio!

marianne-2-ca8ef.jpg

Per fortuna che ci sono loro. I francesi. Quelli che si incazzano, che le palle ancora gli girano. Fortuna che ci sono loro a risollevarci il morale e a dimostrarci che non siamo solo noi a fare la figura dei cioccolatai. Quando si parla di dirigenza sportiva. Ovale nella fattispecie. Quello che sta accadendo nella Challenge Cup, lo scontro tra Federazione francese, Lega Nazionale francese ed Erc dimostra che, quando si tratta di lavorare "ad minchiam", siamo in buona compagnia!

AGGIORNAMENTO: Dopo le proteste francesi l'Erc ha deciso di spostare la sede del match a Londra. Grazie, soprattutto, alla disponibilità degli altri finalisti, i Northampton Saints. British style 7 - Grandeur francese 0

Ma partiamo dall'inizio. Challenge Cup, ai quarti di finale approdano diverse squadre, tra cui due formazioni francesi. Come ogni anno, finiti i gironi di qualificazione, l'European Rugby Cup, l'organizzazione che programma Heineken e Challenge Cup, contatta tutte le Federazioni europee chiedendo la disponibilità per ospitare la finale. Contatta le Federazioni e anche le Leghe. Quindi, per quel che riguarda i nostri cugini d'Oltralpe, FFR e LNR. La Federazione francese risponde che demanda la decisione alla Lega. La Lega, dal canto suo, non risponde all'Erc.
Passano i mesi, eravamo a gennaio, e si disputano i quarti di finale. Vince Bourgoin che vola in semifinale assieme a tre formazioni inglesi. Né la dirigenza di Bourgoin, né la Lega che ne dovrebbe curare gli interessi, né la Federazione francese si muovono per richiedere di ospitare la finale. Mentre si muove l'Inghilterra, che propone Gloucester.
A questo punto, di fronte al silenzio francese e alla proposta inglese, ovviamente, la Erc fissa la finale di Challenge Cup in Inghilterra, a Gloucester. Di venerdì. Ed ecco il patatrac!
Bourgoin vince contro Worcester e guadagna un posto in finale. Contro i Northampton Saints. Apriti cielo! Ma i Saints sono inglesi. Mon Dieu! E Northampton dista solo 150 km da Gloucester. Parbleu! E arrivare a Gloucester da Bourgoin è più lungo e faticoso che da Northampton. Merde! Già, oggi i francesi si svegliano e si incazzano. E pretendono che venga cambiata la sede. Perché favorisce i tifosi inglesi rispetto ai loro. E perché Bourgoin gioca un match fondamentale per la salvezza il weekend prima della finalissima, mentre la stagione dei Saints è già finita! Già. Peccato che svegliarsi a due settimane dal match, quando si hanno avuto a disposizione quattro mesi per candidarsi, forse, è un po' tardi.

Una situazione che mi ricorda quella italiana dell'anno scorso, quando nessun club potè partecipare al barrage per portare un terzo team in Heineken Cup. Non potè farlo perché si era organizzato il campionato italiano in modo tale che le semifinali di Super 10 coincidessero con la data del possibile spareggio. E un anno fa pensai che solo noi italiani potevamo essere così stupidi. Ora sono più tranquillo. Quando si tratta di incapacità gestionale i nostri dirigenti non sono i peggiori. Per lo meno sono alla pari di quelli francesi!

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: