Mondiali 2015 - Dieci le nazioni candidate a ospitarli: c'è anche l'Italia

irb_logo.gif

Sono dieci, Italia compresa, le Federazioni intenzionate a concorrere per l’assegnazione della Rugby World Cup del 2015 e/o del 2019. Come già annunciato dalla Federazione Italiana Rugby nel mese di luglio, infatti, la nostra nazione si è proposta all'Irb, l'International Rugby Board, per ospitare i mondiali di rugby nel 2015 e 2019. Importante, però, la concorrenza di alcune nazioni storiche della palla ovale, così come di alcuni outsider, più o meno (o molto meno) credibili.

Lo ha comunicato oggi l’International Rugby Board, la federazione internazionale: Italia, Australia, Inghilterra, Irlanda, Giappone, Galles, Scozia e Sudafrica hanno espresso all’IRB il proprio interesse per l’edizione 2015, mentre Australia, Irlanda, Italia, Giappone, Scozia, Galles, Sudafrica, Russia e Giamaica hanno fatto sapere di voler concorrere anche per l’edizione 2019. Le dieci Federazioni dovranno far pervenire entro l’8 maggio 2009 alla Rugby World Cup Limited – l’ente preposto all’organizzazione dei Mondiali – le rispettive candidature, che dovranno presentare dettagliatamente nello stesse mese di maggio al Consiglio dell’IRB. I due Paesi scelti per ospitare le edizioni 2015 e 2019 della RWC verranno resi noti dall’IRB in una speciale seduta del Consiglio, fissata per il 28 luglio 2009.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: