Il presidente Giovannini: "Amatori Milano a un passo dalla A"

amatori02.jpg

Le voci si rincorrono da giorni, le certezze erano, e sono, ancora poche. Ma la notizia che l'Amatori Milano possa partecipare l'anno prossimo al campionato di Serie A1 è una di quelle ghiotte. La fusione tra Amatori e Leonessa Brescia (formazione di A1) è realtà, ma per il presidente Giancarlo Giovannini non è ancora il momento di aprire lo spumante. Qui sotto l'intervista rilasciata dal presidente dell'Amatori Milano a Rugby 1823.

amatori00.jpg

Caro presidente, tra conferme e smentite, ci dica come è la situazione dell'Amatori Milano?
"Beh, noi e Brescia abbiamo predisposto tutto nelle ultime settimane. Adesso la richiesta di iscrivere l'Amatori Milano in Serie A1 è sul tavolo della Federazione Italiana, che dovrebbe darci una risposta tra il 17 e il 18 luglio".
Per affrontare la Serie A serviranno nuovi sacrifici economici. Come si sta preparando la società a tutto ciò?
"Non è facile, lo ammetto. Stiamo sondando il terreno per trovare un nuovo main sponsor che ci affianchi, ma la situazione socioeconomica italiana non è delle migliori. O si trova uno sponsor grande, che abbia un respiro ampio e una visione futura molto precisa, e di quelli oggi forse uno si può trovare, ma se ci limitiamo ad aziende più piccole, beh, la paura d'investire oggi è troppa".
E il Comune di Milano come si rapporta con la palla ovale? Ha segnali incoraggianti dall'Assessore Terzi?
"Ci sono i segni che dimostrano un certo interesse per il rugby e una simpatia per l'Amatori in Serie A1. Credo che vi sia un'importante sensibilità da parte dell'assessorato, anche perché l'Amatori sarebbe una sana controtendenza nei confronti di molti sport che a Milano stanno morendo. Ma per aver le idee più chiare dobbiamo aspettare qualche mese, quando si metterà in moto la macchina per l'Expo 2015. Noi vogliamo ampliare le prospettive del rugby milanese, di tutto il rugby milanese, e questo parte dall'avere un vero stadio del rugby a Milano".
Non si può ancora, quindi, parlare del futuro della squadra, di possibili investimenti o acquisti di giocatori. Ma c'è una voce che è girata. Marcello Cuttitta siederà o no sulla panchina dell'Amatori l'anno prossimo?
"Su questo posso risponderle con certezza! Marcello Cuttitta è il nostro allenatore e lo sarà anche per la prossima stagione. Su questo non ci sono dubbi!".

Dopo due promozioni sfumate all'ultimo, sembra che per Milano sia giunta l'ora di tornare nel rugby che conta. Aspettiamo la decisione della Federazione, poi il presidente Giovannini dovrà impegnarsi moltissimo. Perché il rischio di una stagione disastrosa c'è, serve metter mano al portafogli e costruire una squadra competitiva. Solo così la fusione e l'accesso in Serie A saranno il primo passo per un nuovo futuro per il rugby milanese.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: