Sud Africa-Italia: I voti degli azzurri

HabanaGarcia.jpg

Archiviata la pratica Sud Africa, tra una settimana gli azzurri saranno a Cordoba per sfidare i Pumas argentini. Una partita difficile, dura, ma alla portata dell'Italia che potrà combattere per una vittoria. Archiviata, sì, la sfida con gli Springboks, ma per capire il futuro azzurro dei protagonisti della partita ecco i voti che credo meritino i vari giocatori scesi in campo. In generale, direi, sufficienza piena per la squadra, un paio di punti interrogativi e un quesito enorme sulle scelte di Nick Mallett.

Marcato 6,5 Mallett ha trovato il ruolo adatto per Andrea. Sicuro in difesa, ottimo al piede negli alleggerimenti riesce a impostare un paio di buone azioni. Quando si sposta all'apertura non sbaglia quasi nulla. Uno dei migliori.

Robertson 5,5 Anonima presenza in campo per quasi tutta la partita, sbaglia il placcaggio su Habana che lancia la prima meta sudafricana. Salva, in parte, la propria prestazione l'azione personale nel finale di partita. Bella velocità, buona l'idea del calcio e ottima la pressione su Steyn. Avrebbe meritato più fortuna, ma nel contesto generale bocciato.

Masi s.v.

  Non significa Senza Voto, ma Sfiga Vivente. Torna finalmente centro, ma dopo mezz'ora si infortuna. Fino a quel momento fa il suo in difesa e non si sbilancia in attacco. Troppo poco per essere giudicato.

Patrizio 6 Entra per Masi e non lo fa rimpiangere quasi mai. Difensivamente ottima la prova, viene macchiata da un paio di errori di ball handling che fermano i pochi attacchi azzurri. Un buon rincalzo per i titolari.

Garcia 8 Il migliore in campo. Ripaga la fiducia di Mallett con una prestazione maiuscola in difesa, dove è una diga, e si propone più volte come ariete offensivo. Ha una buona visione di gioco, non si isola e può essere una pedina importante per il prossimo 6 Nazioni. 

Pratichetti 6,5 Buona prestazione del romano all'ala. Più intraprendente di Robertson, difende dignitosamente e si propone. Come per Patrizio, commette un paio di errori di troppo nel possesso palla. Si gioca con Stanojevic il posto.

McLean 5,5 Meriterebbe un voto inferiore, ma ha tre giustificazioni dalla sua. Era all'esordio fuori ruolo, aveva di fronte il Sud Africa e ha fatto ciò che gli ha chiesto Mallett. Ma non si può fare l'apertura solo con i calcetti a cercare le ali. Soprattutto se sono fuori misura e vengono raccolti da un signore che si chiama Habana. Lo grazia la pioggia che ferma le ripartenze micidiali del metaman del mondiale.

Picone7 Metronomo perfetto della squadra, dimostra grinta, coraggio e leadership. Forse abbiamo trovato il mediano che ci serviva.

Sole 7 Ottima prova, è sempre presente sulle azioni sia in difesa sia in attacco. E' una diga contro la potenza sudafricana e mostra grinta e voglia di fare. 

Barbieri 6,5 Con Sole e Zanni crea una terza linea di qualità e si propone bene nei pick&go. Valida alternativa ai titolari.

Zanni 6,5 Si conferma una pedina importante per Mallett e non tradisce. Soffre come tutti gli avanti nelle maul avversarie ma si fa valere nelle ruck e in mischia chiusa.

Del Fava 5,5 Ottimo in mischia chiusa, subisce nelle ruck ed è complice delle touche perse dagli azzurri. Commette un brutto fallo che gli costa un'ammonizione.

Dellapè 6 Vale lo stesso discorso di Del Fava, con mezzo voto in più perché non si fa buttare fuori.

Nieto 6,5 Una roccia, gioca alla pari con la più forte mischia al mondo. Uno dei punti di forza della nostra nazionale.

Ghiraldini 6

Merita un 7 per il ruolo di capitano e per come gestisce le mischie, ma merita 5 per le touche. In generale, comunque, una prova di qualità sia come tallonatore sia come capitano. Bravo.

Rizzo 5 Il punto debole della mischia, soffre sempre e costringe i compagni agli straordinari. Paga l'inesperienza e la potenza degli avversari. Rimandato.

Ongaro 6 Entra e fa il suo.

Rouyet 5,5 Entra e non fa molto di più di Rizzo. Inutile.

Pavan, Canavosio, Erasmus, Reato s.v.

Mallett ???  Un allenatore che presenta (suo malgrado) un'Italia B contro i campioni del mondo e non subisce un'umiliazione meriterebbe 10. Difensivamente abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, ma se lo scopo era non prenderle, allora meglio schierare 15 avanti. Se davvero ha chiesto a McLean di calciare sempre, allora merita un 5 per il non gioco. Da rivedere a ranghi completi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: