Mondiali Under 20 - Una brutta Italia rischia la figuraccia, ma alla fine supera il Giappone

rotella.jpg

La partita che si doveva vincere, quella sulla carta facile, ha rischiato di trasformarsi in un incubo per gli azzurrini di Guidi. Le lezioni dei primi due match non sembra siano state sufficienti per Chiesa e compagni che si ritrovano a dover rincorrere il Giappone e a vincere solo nel finale, anche grazie ai due cartellini gialli comminati agli asiatici.

AGGIORNAMENTO: i commenti post partita 

E sì che era iniziata bene per l'Italia. Era stata lei a colpire per prima, con un calcio piazzato tra i pali da Riccardo Bocchino dopo sei minuti. Tre minuti più tardi, è l'ala Edoardo Rotella a trovare l'angolo giusto per realizzare la prima meta italiana e a dare, almeno sulla carta, quella fiducia che era stata carente nei match contro il Galles e la Francia.
Ma non c'era solo l'Italia in campo. Il Giappone voleva dimostrare di non essere qui solo per fare da comparsa e sfidano gli azzurri nelle ruck e maul, arrivando al ventesimo minuto alla meta con il loro capitano Michael Leitch. Shuhei Oshima converte e poco dopo realizza anche un calcio piazzato che manda i giapponesi in vantaggio 10-8. Al 27' risponde Bocchino e riporta gli azzurri davanti. Un cartellino giallo per il pilone Andrea De Marchi dà al Giappone il numerico vantaggio, ma è una meta tecnica che manda i nipponici negli spogliatoi in vantaggio per 17-11.
Un'Italia frastornata continua, come contro la Francia, a commettere errori stupidi e consegna a Oshima la palla per portare il punteggio su un pericoloso e incredibile 20-11 per i giapponesi.
Quando sempre tutto perso, però, sono i nostri avversari a regalarci il vantaggio numerico, grazie al cartellino giallo per il tallonatore Ryuhei Arita, e alla punizione trasformata da Bocchino che ci avvicina sul 20-14.
Venti minuti giocati con l'adrenalina per gli azzurri e un altro cartellino giallo ai giapponesi regalano, fortunatamente la vittoria all'Italia. E' Massimiliano Ravalle che realizza la meta del sorpasso azzurro, grazie alla trasformazione di Bocchino.
Gli ultimi tre punti di Bocchino, allo scadere, fissavano il risultato sul 24-20 finale per l’Italia che, dopo essersi garantita con il successo di oggi la permanenza nel Gruppo 1 di categoria martedì, affronterà l’Irlanda nelle semifinali della parte centrale del tabellone (9°-12° posto). Ad Andrea Pratichetti, fratello minore di Matteo, centro della Nazionale Maggiore di Nick Mallett, oggi man-of-the-match a Swansea, il compito di celebrare davanti ai media la prima vittoria degli Azzurrini ai Mondiali U20: “E’ una vittoria importante, la vittoria di un gruppo che ha saputo restate unito nonostante gli errori nelle prime due partite con gallesi e francesi. Abbiamo lavorato, oggi non abbiamo ripetuto gli stessi sbagli e, nonostante sia stata una gara difficile, come del resto ci aspettavamo, ora ci possiamo godere una vittoria importante”.
“Sapevamo che il Giappone non ci avrebbe regalato nulla – spiegano invece i tecnici Guidi e Troiani – e i ragazzi sono stati bravissimi, nel secondo tempo, a rimontare un passivo importante alzando moltissimo il ritmo di gara. Adesso, con la tranquillità derivante dalla matematica permanenza nell’elite del rugby mondiale giovanile, possiamo preparare al meglio la gara di martedì con l’Irlanda: il 6-0 di Athlone, nella prima giornata del 6 Nazioni, a febbraio, non ci è ancora andato giù…”

Mondiali U20, I fase, III giornata
GIAPPONE - ITALIA 20-24

Giappone: Iguchi; Natsui, Sasakura, Havea, Nakahama; Yoshida, Oshima; Leitch (cap), Maekawa (33' st. Sugimoto), Matsuda (23' st. Yamazaki); Nakada, Lotoahea (40' st. Murata); Ono, Arita, Mikami (35' st. Nitta).

Italia: Pratichetti A.; Bacchetti, Quartaroli, Chiesa (cap), Rotella; Bocchino, Vannini; Petillo, Favaro, Giusti; Cazzola A.(34'-36' pt. Sebastiani), Caffini; Ravalle, Morelli, De Marchi An.

Arbitro: Small (Inghilterra).
Marcatori: p.t. 7' cp. Bocchino (0-3); 10' m. Rotella (0-8); 20' m. Leitch tr. Oshima (7-10); 25' cp. Oshima (10-10); 28' cp. Bocchino (10-13); 38' m.tecnica Giappone tr. Oshima (17-13); s.t. 17' cp. Oshima (20-13); 21' cp. Bocchino (20-16); 31' m.Ravalle tr. Bocchino (20-21); 40' cp. Bocchino

Note: 24' pt. giallo De Marchi An. (I); 20' st. giallo Arita (G); 29' st. giallo Yamazaki

  • shares
  • Mail