Super 10 - Padova, niente da fare: respinto il ricorso, è Calvisano la finalista

019.jpg

La Federazione Italiana Rugby ha annunciato che il ricorso presentato dal Petrarca Padova, riguardante l'incontro di semifinale tra i patavini e il Cammi Calvisano (foto di Francesca Battilani), non può essere accettato e, quindi, il giudice sportivo ha omologato il risultato dell'incontro, con il Cammi che accede alla finale di sabato a Monza.
Qui sotto il comunicato ufficiale della Federazione.

"Il Giudice Sportivo della FIR ha respinto l’istanza di non omologazione e riprogrammazione della semifinale di ritorno del campionato italiano Super 10 tra Cammi Calvisano e Carrera Petrarca Padova, presentata dal club veneto. Il giudice sportivo ha rilevato come la lettera inviata dal Carrera Petrarca Padova debba essere considerata come semplice comunicazione che, come tale, non ha alcun effetto sul potere-dovere di omologare la gara in oggetto.
Le norme statutarie e regolamentari della FIR impongono, infatti, al giudice sportivo di omologare le gare programmate dalla Commissione Organizzatrice FIR e di adottare le decisioni giurisdizionali di primo grado in ordine ai ricorsi in opposizione o avverso a provvedimenti di omologazione e disciplinari, nonché riguardo a eventuali reclami presentati all’arbitro, ai sensi dell’art. 72 Reg. di Giustizia.
Il Carrera Petrarca Padova non ha presentato alcun reclamo al direttore di gara, entro il termine perentorio di 45 minuti dal termine della partita, potendo lamentare, con tale rimedio, proprio una violazione da parte dell’arbitro di norme federali che abbiano influito sul regolare svolgimento della gara, con esclusione, tuttavia, di quei comportamenti che attengono a valutazioni tecniche.
In mancanza della presentazione di un reclamo ex art. 72 Reg. di Giustizia, in sede di omologazione il giudice sportivo non può che omologare la gara con provvedimento di cui sopra; dichiara pertanto la comunicazione del 3 giugno 2008 inviata via fax dal Carrera Petrarca Padova inammissibile e rigetta la richiesta di ripetizione della gara".

  • shares
  • Mail