Nasce il nuovo Sud Africa. Ecco i 42 uomini per i test match (anche contro l'Italia)

sa-rugby.jpg

E' la prima nazionale sudafricana allenata da un uomo di colore. E' la prima nazionale sudafricana (in verità è la seconda, ma le "amichevoli" postmondiale non contano) dei campioni del mondo in carica. E', insomma, la nazionale di Peter de Villiers, primo coach nero degli Springboks. Per lui una sfida difficile. Anzi, quasi impossibile. Quella di non far rimpiagere Jake White, e di dimostrare che la scelta di un allenatore nero non è stato un errore sportivo in nome della politica.

In vista dei test match estivi (che anticiperanno poi il Tri Nations) Peter de Villiers ha convocato 42 giocatori per una serie di allenamenti. Mancano i giocatori degli Sharks, i quali verranno convocati solo alla fine della loro avventura in Super 14 (giunto alle semifinali); mentre sono stati riconfermati tutti i campioni del mondo che hanno alzato la coppa a Parigi. Il Sud Africa sfiderà il 21 giugno 2008, in Sud Africa, l'Italia di Nick Mallett nel primo Test Match azzurro dopo il 6 Nazioni.
Ecco la lista dei 42 springbok convocati:

Trequarti: Heini Adams, Gcobani Bobo, Meyer Bosman, Tonderai Chavhanga, Jean de Villiers, Isma-eel Dollie, Fourie du Preez, Jaque Fourie, Peter Grant, Bryan Habana, Butch James, Enrico Januarie, Conrad Jantjes, Zane Kirchner, Louis Ludik, Percy Montgomery, Akona Ndungane, Jongi Nokwe, Wynand Olivier, Earl Rose.
Avanti: Andries Bekker, Bakkies Botha, Schalk Brits, Schalk Burger, Wian du Preez, Kabamba Floors, Hilton Lobberts, Victor Matfield, Gerhard Mostert, Brian Mujati, Chiliboy Ralepelle, Danie Rossouw, John Smit (c), Juan Smith, Pierre Spies, Gurthrö Steenkamp, CJ van der Linde, Heinke van der Merwe, Wikus van Heerden, Joe van Niekerk, Duanne Vermeulen, Luke Watson. 

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: