Il farmacista dello sport. Chi è Rocco Crimi, sottosegretario allo Sport

roccocrimi.jpg

Avevo parlato, poco prima delle elezioni, di come immaginavo dovesse essere il futuro Ministro dello Sport. Essendo stato eliminato il ministero, abbiamo dovuto aspettare fino a oggi per sapere chi, all'interno del centrodestra, avrebbe ricoperto il ruolo di sottosegretario allo sport. E' Rocco Crimi, imprenditore farmaceutico. Per occuparsi di un campo dove l'abuso di farmaci è una delle maggiori piaghe. Un caso beffardo, o una cura ai problemi di doping?

Non sapendo molto dell'onorevole Crimi, mi limito a riportare quello che si può scoprire di lui girando un po' per il web. Di mio, un solo pensiero: farmacista di fama, discusso pioniere della cura Di Bella anni fa, tesoriere di Forza Italia, di estrazione democristiana, alla quinta legislatura, si è occupato di Finanze, Affari esteri, Cultura e Affari sociali. Cosa c'entra l'onorevole Crimi con lo sport? A prima vista poco, ma due punti del suo curriculum vitae fanno ben sperare. Il primo è che, come tesoriere di FI, è abituato a girarsi tra fondi da distribuire. E lo sport, in Italia, ha bisogno di qualcuno che sappia gestire al massimo i pochi finanziamenti che vengono elargiti annualmente dal governo. Secondo, Crimi è uno stimato farmacista ed è conosciuto per le sue pubblicazioni a proposito di lotta al doping. E anche su questo punto, in Italia, abbiamo bisogno di qualcuno che ne capisca qualcosa.

Breve biografia tratta da Wikipedia:
Rocco Crimi (Galati Mamertino, 3 agosto 1959) è un politico italiano.
Farmacologo di professione, è approdato in Forza Italia dagli ambienti democristiani. Crimi è stato eletto alla Camera dei deputati per la prima volta nella XII legislatura, quando fu candidato dal Polo delle Libertà nel collegio Messina-Centro storico in collegamento con Forza Italia. Riconfermato nella legislatura successiva nello stesso collegio e in collegamento con la stessa lista, è stato componente della Commissione Finanze di Montecitorio. Ricandidato alle elezioni politiche del 2001 nello stesso collegio e in collegamento con la stessa lista, è stato componente delle commissioni Affari esteri, Cultura, Affari sociali e Politiche dell'Unione europea della Camera. Crimi è stato rieletto alle elezioni politiche del 2006 in virtù delle candidature nelle liste di Forza Italia per le circoscrizioni Sicilia 2 e Lazio 2 ed ha optato per quest'ultima. Alla Camera è stato componente della Commissione Affari sociali. Si occupa dell'amministrazione nazionale per il coordinamento di Forza Italia. Nel 2008 è stato rieletto al Parlamento per il Popolo della Libertà.
Con una nota di colore che aggiungo io. Visto il vespaio suscitato nelle ultime settimane e visto l'interesse morboso dimostrato dal popolo italico... Rocco Crimi, nel 2005, è risultato essere il decimo deputato più ricco d'Italia, con poco più di mezzo milione di euro dichiarati.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: