Rugby: è il giorno dell'addio alla vecchia palla ovale?

baabaa_matt_giteau_330_605351.jpg dalai_lama.jpg

Primo maggio. Festa dei lavoratori da sempre e, forse, il giorno in cui si celebrerà il funerale del vecchio, caro, rugby. Oggi, infatti, si riunisce l'Irb, l'organo più importante della palla ovale mondiale, per decidere se le famose (o famigerate?) nuove regole (le ELV) debbano o meno venir applicate a livello mondiale. Ma cosa si deciderà oggi?

Come molti sanno, da quest' anno il campionato delle franchige dell'Emisfero Sud, il Super 14, ha applicato una serie di nuove regole sperimentali. Ne abbiamo già parlato in passato, vedendo i pro e i contro della scelta. In particolare si è notato come queste regole rivoluzionino il rugby a XV, avvicinandolo molto alla League, velocizzando il gioco e rendendo più fisico questo sport.
Oggi si sfideranno le federazione dell'Emisfero Sud, favorevoli alle nuove regole, e quelle europee, divise tra entusiasti, scettici e critici. Sarà una battaglia all'ultimo voto, dal quale scaturerà, forse, il nuovo rugby. Un rugby che sarà diverso da quello che conosciamo. Migliore o peggiore? Più bello o solo più fisico? Quello lo scopriremo col tempo, sicuramente sarà un rugby più ricco, economicamente. Ed è questo, alla fine, che conta a chi tira le fila internazionali.
Qui troverete gli aggiornamenti sulle votazioni, i commenti degli addetti ai lavori e il risultato finale dell'assemblea dell'Irb.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: