6 Nazioni - "Diario di bordo", la Francia perde i pezzi in vista degli azzurri

s10.jpg

Dopo il pesante turnover deciso da Lievremont, che ha deciso di dare molto spazio ai giovani contro l'Italia, soprattutto in mischia, un'altra debacle indebolisce la formazione francese. Imanol Harinordoquy, numero otto dei galletti, ha dovuto dare forfait a causa di un infortunio alla caviglia. Insomma, se Mallett non naviga in buone acqua causa infortuni e squalifiche , anche Lievremont non ha da stare troppo allegro.
Nel frattempo, Mauro Bergamasco fa mea culpa per la reazione che ha portato alla sua squalifica.

Aggiornato alle ore 16.30 

14.15 Francia Dopo Cedric Heymans, Morgan Parra, Thierry Dusautoir, Lionel Faure, David Marty, David Skrela e William Servat, lasciati a riposo dal coach francese in vista del probabile spareggio contro il Galles il 15 marzo, anche il numero 8 Imanol Harinordoquy deve abbandonare il gruppo a causa di un infortunio alla caviglia. Al suo posto è stato richiamato Julien Bonnaire.

14.40 Italia Sul suo sito , Mauro Bergamasco spiega cosa è successo con l'estremo gallese Byrne sabato scorso e chiede scusa a lui, ai tifosi e ai compagni. Ecco il comunicato: "In merito al pesante verdetto della Commissione Disciplinare del 6 Nazioni, del 27 c.m, desidero precisare che il gesto che ho commesso, per quanto grave, non voleva arrecare alcun danno. Sono consapevole che quanto successo, non rispecchia i valori e principi del rugby, e dello sport in genere e sarà mio impegno e compito dimostrarlo sul campo quanto prima. Mi scuso con il diretto interessato, Lee Byrne, con i miei tifosi e tutti coloro che mi sostengono da vicino, con i miei compagni di squadra, con il mio Club, lo Stade France, con la Federazione Italiana Rugby e i miei più stretti collaboratori".

16.30 Inghilterra "Gentile Gomarsall, tante Care cose, ma non mi serve più". Questo il messaggio mandato da Brian Ashton all'ormai ex mediano di mischia inglese Andy Gomarsall quando ha annunciato i giocatori convocati per il prossimo match della Rosa contro la Scozia. Il mediano lascia, infatti, il posto al giovane Danny Care, di soli 21 anni. Ecco i trenta preconvocati da Ashton:
Trequarti Iain Balshaw (Gloucester), Danny Care (Harlequins), Danny Cipriani (Wasps), Mark Cueto (Sale Sharks), Toby Flood (Newcastle), Charlie Hodgson (Sale Sharks), Paul Hodgson (London Irish), Jaime Noon (Newcastle), Paul Sackey (Wasps), Mathew Tait (Newcastle), Lesley Vainikolo (Gloucester), Richard Wigglesworth (Sale Sharks), Jonny Wilkinson (Newcastle).
Avanti Steve Borthwick (Bath), George Chuter (Leicester), Tom Croft (Leicester), Louis Deacon (Leicester), Nick Easter (Harlequins), James Haskell (Wasps), Ben Kay (Leicester), Michael Lipman (Bath), Lee Mears (Bath), Luke Narraway (Gloucester), Tim Payne (Wasps), Mark Regan (Bristol), Simon Shaw (Wasps), Andrew Sheridan (Sale Sharks), Matt Stevens (Bath), Phil Vickery (Wasps, captain), Joe Worsley (Wasps).

  • shares
  • Mail