Rugby & Metropoli: Torino torna a respirare grande rugby

Scritto da: -

Il Cus è stato ripescato in Serie A2, dove torna dopo oltre trent'anni.

cus_torino.jpg Bentornata Torino. Dopo 32 anni il capoluogo piemontese torna nel rugby che conta. La Fir, infatti, ha deciso il ripescaggio del Cus Torino in Serie A2 per la prossima stagione. Con questa decisione, in soli 4 anni, gli universitari piemontesi sono passati dalla Serie C alla A. Ecco come racconta questa “promozione” La Stampa.

Da oggi Torino ha anche la serie A di rugby. Il consiglio federale ha deliberato l’ammissione del Cus Torino nella massima serie della palla ovale che riporta così sotto la mole il rugby d’elite dopo 32 anni. Era invece dall’anno sportivo 1964-65 che il Cus Torino non prendeva parte alla serie A. Con l’allargamento del campionato di Eccellenza a dodici squadre, il curriculum del club universitario torinese non poteva che spingere il massimo organo del rugby italiano a considerarlo come il primo pretendente all’unica poltrona resasi disponibile in A. «Siamo la quarta società in Italia nella classifica dei premi federali legati al raggiungimento degli obiettivi. E fra le poche realtà rugbistiche italiane capaci di avere una squadra in tutte le categorie del settore giovanile e addirittura due nelle fasce d’età principali, l’Under 14 e l’Under 16» ha dichiarato orgoglioso il direttore sportivo biancoazzurro, Salvo Lo Greco. 

Questa organizzazione globale e i risultati ottenuti durante il campionato di serie B, come il minor numero di punti subiti nella stagione e, soprattutto, essere stata la miglior perdente degli spareggi, hanno pesato molto sulla decisione romana. Quando il Cus, dopo essere arrivato secondo nella fase regolare della serie B e usciva sconfitto per soli cinque punti nel doppio confronto di spareggio per l’ammissione alla serie A, il dirigente biancoazzurro, Paolo Sacco aveva espresso la speranza ed anche un pizzico di convinzione che non erano ancora chiuse le porte. 

Ora, i suoi auspici sono diventati realtà: «Sentivo che ce l’eravamo meritata sul campo e col lavoro svolto in questi anni -ha dichiarato euforico il dirigente cussino - ma, se quattro anni fa ancora in serie C2, mi avessero detto che oggi saremmo stati in serie A non ci avrei creduto. E ancora stento a crederci». Adesso comincia una nuova avventura, ma il Cus Torino non pensa di fare follie sull’ala dell’entusiasmo. «Continueremo sulla strada della valorizzazione dei nostri giovani, cercando eventuali innesti di qualità con un occhio molto attento al bilancio». Così Sacco ha precisato riferendosi anche ai primi due inserimenti nella rosa, il tallonatore Antonio Lo Faro e il trequarti centro Giulio Forte. Il primo proviene dal San Gregorio Catania di Eccellenza, il secondo è nazionale Under 20, in arrivo dall’Amatori Catania, entrambi iscritti al Politecnico di Torino, confermando così ancora una volta la matrice universitaria del team. 

Alla corte di coach Regan Sue ci saranno ancora l’argentino Lucas D’Angelo, dal piede d’oro, il coriaceo trequarti sudafricano Willem Heymans, il gruppo storico delle varie promozioni Cus e un manipolo di giovani provenienti dalle under del club. Un altro successo Sacco ed il Cus Torino lo hanno già ottenuto con la conferma del sostegno dello sponsor Ce.S.In.: un marchio che porta anche fortuna, visto che era al fianco dell’Asti 1981 nell’anno della sua promozione in serie A. 

Vota l'articolo:
3.88 su 5.00 basato su 51 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Rugby & Metropoli: Torino torna a respirare grande rugby

    Posted by:

    New Zealand Sports-Academy Salvo Lo Greco Gruppo Tifosi Cus Torino Rugby Daine Mac Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Rugby & Metropoli: Torino torna a respirare grande rugby

    Posted by:

    Sinceri complimenti agli amici del Cus Torino. Ma definire la A2 \" grande rugby \" ........... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Rugby & Metropoli: Torino torna a respirare grande rugby

    Posted by:

    WOW CHE NOTIZIA DA TORINESE SONO STRA FELICE Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Rugby & Metropoli: Torino torna a respirare grande rugby

    Posted by:

    quello in foto è lo ZIO di mia figlia!!! che orgoglio!!! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Rugby1823.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano