Affari italiani: Amerino Zatta zittisce i sondaggi

Scritto da: -

Il candidato veneto alla presidenza parla di numeri, sondaggi e Celtic League.

zatta_intervista_tribunatreviso.jpg Sulle pagine della Tribuna di Treviso il candidato veneto parla degli ultimi giorni di elezioni, delle voci sui voti probabili, del ruolo di Vittorio Munari nella sua campagna elettorale, sulla RaboDirect Pro 12 e sulle possibili tre franchigie.

Presidente Zatta, alle elezioni per la presidenza della Fir mancano 45 giorni. Ha completato i suoi incontri con le società del Nord: il primo bilancio? 
«Io registro forte interesse, è importante presentare il nostro progetto. Ora gireremo il Centro Sud».

Sempre ottimista? I sondaggi vi danno fra 25 e 30%… 
«Non so chi li faccia né chi li diffonda. Dicono che arrivino telefonate ai club da Roma, ma che l’accento non sia proprio romano…Secondo me sarà un’elezione tutt’altro che scontata. La nostra proposta, specie sul piano tecnico, è articolata, basata su una programmazione». 

I suoi avversari non hanno aspettato, per attaccarla. Dicono che negli incontri lei parli pochi minuti, poi è Munari a illustrare il programma tecnico. 
«Non sono un accentratore, io illustro i cardini della candidatura, io credo in uno staff, ognuno con le sue respOonabilità. Trasparenza sui bilanci e sui contributi, centralità dei club, competenza tecnica e merito sono i miei pilastri. Scusate, e chi dovrebbe parlare di tecnica e club, se non Munari, la cui professionalità è fuori discussione?». 

Treviso attira simpatie, ma anche antipatie. Forse per il ruolo di leader italiana. 
«Qui non si parla di simpatia, ma di rilanciare il rugby italiano e di farlo crescere. Preferisco essere poco simpatico ma competente che simpatico ma non adeguato». 

Guardiamo oltre il 15 settembre. I tifosi trevigiani cosa debbono aspettarsi, per la Celtic? 
«C’è un accordo della Fir con il board del torneo fino al 2013/2014. E il Benetton è garantito dalla fidejussione e dalla licenza della Fir fino a quella data». 

Gavazzi parla già di tre franchigie… 
«Sono vincolato dalle norme federali, non posso parlare sull’argomento».

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
3.94 su 5.00 basato su 16 voti.