Twitter ovale: Aldo Grasso, Rai Sport, gli Europei e quell'editoriale che parla di rugby

Scritto da: -

Il giornalista del Corriere della Sera parla del servizio pubblico. Parla di calcio, ma solo perché non conosce il rugby.

aldo_grasso_raisport.jpg “L’ Italia va avanti, ma RaiSport arretra, se possibile”

Aldo Grasso, Corriere della Sera

E’ un fiume in piena Aldo Grasso su Corriere.it oggi. Gli Europei di calcio (foto infophoto.it) trasmessi dalla Rai sono l’ennesimo passo falso di un servizio pubblico che di pubblico ha ben poco e di servizio solo la porta. Vi propongo alcuni passaggi, quelli più generici, dell’attacco del collega. Che non ha mai visto una partita di rugby sulla Rai, non conosce Riccardo Pescante né i palinsesti ballerini. Altrimenti, sappia caro Aldo, rivaluterebbe Marino Bartoletti!

“L’ Italia va avanti, ma RaiSport arretra, se possibile. Se questi Europei fossero stati assegnati a TeleNorba, anziché alla Rai, potremmo contare su un prodotto professionalmente più affidabile”

“Per un minimo di decenza, perché stiamo dando un’immagine di dilettanti allo sbaraglio”

“Il vero dramma di RaiSport è questo: da un lato ci sono tv (Sky e Mediaset Premium) che pensano che lo sport sia la carta vincente della loro offerta e fanno di tutto perché si raggiunga un livello qualitativo più che accettabile, dall’altro c’è una Rai ancorata ancora a schemi frusti e perdenti, secondo cui le direzioni si scelgono per appartenenza politica, gli ospiti per compiacere il governante di turno, i commentatori, mi auguro, per risparmiare. È il modello Rai che è superato, rendiamocene conto”

“La cosa peggiore è che adesso è partita la lagna: gli inviati di RaiSport si sentono al centro di un complotto, pensano di essere attaccati dai giornali foraggiati dalla pubblicità di Sky, leggono in video piccoli editoriali pieni di risentimento”

Caro Grasso, ripeto, non conosce il rugby sulla Rai. Se no scriverebbe esattamente le stesse cose che ha scritto oggi. Cambiando i personaggi, e rivalutando Dossena.

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
3.83 su 5.00 basato su 12 voti.