Test match 2012: Italia, a Houston senza problemi

Scritto da: -

Si è chiuso negli USA il tour estivo degli azzurri.

Immagine di anteprima per tm2012_usa-italia_pre.jpgUna vittoria positiva, un 30 a 10 con tanti giovani in campo a chiudere il tour 2012 dell’Italrugby nelle Americhe. Una meta dell’esperto Festuccia in avvio, ma soprattutto quelle di Gori e Burton le realizzazioni del XV di Jacques Brunel. 

Gli azzurri, che oggi rientreranno in Italia, confermano qualità e difetti che hanno caratterizzato la tournée, costruendo gioco e mostrando la solita mischia dominante ma, al tempo stesso, sprecando possessi di qualità contro un XV americano combattivo e decisissimo ad uscire a testa alta davanti al pubblico texano.

Pochi minuti di gioco e la gara sembra mettersi subito sul binario giusto per Castrogiovanni e compagni: al terzo minuto, da touche nei ventidue americani con lancio affidato alla squadra di casa, Festuccia legge ottimamente il lancio lungo del diretto avversario, ruba palla e vola in meta. Bocchino trasforma lo 0-7 e il dominioo del pack, unito alla voglia di giocare dei trequarti, sembra poter far pendere da subito il match dalla parte degli Azzurri.

Che peró, come in Argentina ed in Canada, si complicano la vita commettendo troppi in avanti - saranno diciannove al fischio finale - e vanificando, contro l’attenta difesa statunitense, alcune buone costruzioni sull’asse Bocchino-Morisi. All’undicesimo l’estremo Wyler accorcia dalla piazzola, Bocchino gli risponde sul capovolgimento di fronte e, sul 3-10, la partita rimane per circa un quarto d’ora. E’ nella fase centrale della prima frazione di gioco che le Aquile vivono il loro momento migliore, provando a contrattaccare da ogni posizione con i propri trequarti: al ventisettesimo, su un nuovo possesso perso dall’Italia, l’America muove veloce fuori dai ventidue e l’ex centro di Catania e Parma, Paul Emerick, festeggia il suo cap numero 51 marcando la meta che, trasformata da Wyler, porta il risultato in parità.

L’Italia si scuote, Bocchino - preciso dalla piazzola, cinque su sei oggi per lui - riporta la squadra in vantaggio ed al trentaquattresimo ci pensa Edoardo Gori a scuotere il match: il numero nove della Benetton approfitta dell’ennesima mischia ordinata su introduzione americana che vede gli USA in affanno, ruba palla nella propria metà campo e si invola in meta. Bocchino trasforma e manda le squadre a riposo sul 10-20.

Inizia il secondo tempo ed al quarto minuto la gara vive una nuova svolta: il centro Suniula placca in ritardo Bocchino mentre l’apertura italiana attacca la linea e l’arbitro francese Garces gli mostra il cartellino rosso.

Con l’uomo in piú, paradossalmente, l’Italia fatica però ad imporsi ed a trovare spazi al largo, mentre gli USA si difendono con coraggio e provano a contrattaccare anche dai propri ventidue. Gli Azzurri costruiscono con i trequarti, ma sciupano alcune chiare occasioni da meta non leggendo correttamente alcune superiorità numeriche.

Al ventiseiesimo, un Morisi ispirato, naviga nella difesa americana, serve McLean ma viene fermato fallosamente da Emerick, che lo placca in ritardo con la spalla: Garces estrae il secondo cartellino rosso della serata, lasciando gli USA in tredici. Bocchino piazza un facile piazzato, smuovendo lo score congelato da inizio ripresa:  10-23.

In doppia superiorità l’Italia trova spazi, commette ancora qualche errore di handling ma nel finale, con Burton entrato da poco per Bocchino, sfrutta gli spazi allargati e mette a segno proprio con l’apertura la terza ed ultima meta di giornata: finisce 10-30, quarta vittoria italiana in altrettanti test-match contro le Aquile statunitensi.

USA - ITALIA 10-30
Domenica 24 giugno, ore 2.30 - BBVA Compass Stadium, Houston
Stati Uniti: Wyles; Paterson (1′ st. Hawley), Emerick, Suniula A., Hume; Suniula R., Petri (36′ st. Timoteo); Clever (cap), Lavalla (11′-16′ st. Durutalo), Mokate (24′ st. Durutalo); Doyle (27′ st. Liufau), Stanfill; Fry (1′ st. MacDonald), Biller (27′ st. Asbun), Pittman (6′ st. Fry)
Italia: McLean; Venditti (2′ st. Sgarbi), Quartaroli (9′ st. Venditti), Morisi, Benvenuti T.; Bocchino (35′ st. Burton), Gori (22′ st. Tebaldi); Barbieri R. (33′ st. D’Apice), Bergamasco Ma. (14′ st. Favaro S.), Zanni; Furno, Pavanello A.; Castrogiovanni (cap, 33′ st. De Marchi Al.), Festuccia (14′ st. Giazzon), De Marchi Al. (2′ st. Rizzo)
Arbitro: Jerome Graces (Francia) 
Marcatori: 3′ Festuccia tr. Bocchino, 11′ cp. Wyles, 13′ cp. Bocchino, 28′ m. Emerick tr. Wyles, 32′ cp. Bocchino, 34′ m. Gori tr. Bocchino, 73′ cp. Burton, 79′ m. Burton tr. Burton
Cartellini rossi: 45′ Suniula, 66′ Emerick

RUGBY 1823 è anche su Facebook

RUGBY 1823 è anche su Twitter

Vota l'articolo:
3.88 su 5.00 basato su 32 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Test match 2012: Italia, a Houston senza problemi

    Posted by:

    Scusa..Bocchino ha fatto 2 mete e due piazzati e tu parli di Festuccia Burton e Gori?? Bah Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Test match 2012: Italia, a Houston senza problemi

    Posted by:

    Non ho visto la partita (peccato), ma ho notato dal commento che ci sono stati parecchi cambi, penso che Brunel abbia ben sfruttato questa occasione per provare al meglio gli uomini a disposizione. Speriamo che con le dimissioni di Dondi e la \"francesizzazione\" degli allenatori si possano finalmente vedere dei progressi. Che inizi una nuova era? E sarebbe veramente l\'ora! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Test match 2012: Italia, a Houston senza problemi

    Posted by:

    Tutto sommato un bella partita. Grosse amnesie in difesa della squadra americana, ma e\' l\'indisciplina la grossa carenza. l\'Italia in superiorita\' numerica non ha capitalizzato come avrebbe potuto per molti errori di handling, ma bisogna dire che c\'erano 40 gradi, un tasso di umdita altissima ed eravamo tutti cotti le due squadre, i 17000 spettatori ed io.Comunque molte palle aperte, partita piacevole. Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Rugby1823.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano