Rugby&Olimpiadi: a Rio 2016 ci sarà Dan Carter?

Scritto da: -

Dopo la Rugby World Cup molti All Blacks potrebbero prendersi un "anno sabbatico" e dedicarsi al seven per disputare le Olimpiadi.

dan_carter_olimpiadi.jpg Certo, a 34 anni non sarà più un ragazzino, ma la possibilità c’è. Come quella di vedere tanti All Blacks - ma non solo - disputare la prima Olimpiade della palla ovale dopo quasi 90 anni. A dimostrazione del valore di un oro olimpico e a dimostrazione che tra seven e union c’è un legame

Un anno di addio al rugby a XV per prepararsi alle Olimpiadi di Rio 2016. E’ una possibilità più che credibile per i campioni della Nuova Zelanda, ma probabilmente sarà un’opzione che tanti campionissimi dell’union prenderanno in considerazione dopo i Mondiali 2015.

A confermarlo è il chief executive della Federazione neozelandese Steve Tew, che ha ammesso che qualche giocatore potrebbe prendersi una pausa e passare al seven in vista delle Olimpiadi. ”Per essere forti nel rugby seven devi giocare e allenarti. Se non fai già parte del programma del rugby a sette, allora ci vogliono almeno tre o quattro mesi di duro allenamento per essere competitivo”.

Insomma, un Dan Carter, o magari qualche stella più giovane degli All Blacks, potrebbe rinunciare alla stagione di Super 15 del 2016 e ai tour estivi e autunnali della Nuova Zelanda per provare a conquistare una medaglia olimpica. Che ha sempre un suo fascino, anche per uno sport che fino a oggi non ne ha assaporato il gusto.

E se lo fanno gli All Blacks non sarà difficile immaginare che altri campioni ovali seguiranno questa strada. Nell’Emisfero Sud come in Europa, dove sono diversi i talenti che si adatterebbero in poco tempo al seven e che potrebbero cullare il sogno olimpico. Un sogno che - a vedere come si continua a muovere la Fir nonostante i proclami - per l’Italia resterà un’utopia.

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 40 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Rugby&Olimpiadi: a Rio 2016 ci sarà Dan Carter?

    Posted by:

    Povera Italia! È un peccato non andae a Rio 2016 Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Rugby1823.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano