Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: "Potrebbero cambiare le franchigie"

Scritto da: -

dondi_minaccia_franchigie.jpg Sbarca oltre confine la polemica che vede la Federazione Italiana Rugby da un lato e Treviso e Aironi dall’altra. Lo scontro sugli stranieri, infatti, viene riportato anche dai siti d’informazione estera, conditi da un’intervista al presidente Dondi che non getta certo acqua sul fuoco. “Abbiamo dato indicazioni precise alle franchigie e ci aspettiamo che le seguano. Altrimenti la Fir dovrà pensare a soluzioni alternative dal 2012″.

Insomma, un aut-aut in piena quello che Giancarlo Dondi affida al sito Scrum.com e un ulteriore passo avanti nello scontro tra Federazione e franchigie. La questione è sempre quella degli stranieri schierabili in campo l’anno prossimo (cinque) e i ruoli in cui possono giocare. Paletti posti dalla Federazione nelle scorse settimane che non sono piaciuti a Treviso e Aironi. Che hanno protestato diverse volte negli ultimi giorni, sia ufficialmente sia sulla stampa italiana. 
Fino a ora il presidente Dondi aveva risposto diplomaticamente, ma ora le cose sono cambiate. “Non capisco proprio le polemiche. La gente sta dimenticando perché abbiamo deciso di entrare nell’era del professionismo e nella Magners League. Per raggiungere un livello di professionalità tale da permettere ai giocatori della nazionale di crescere e di abituarsi al livello internazionale” le parole di Dondi che, poi, affonda il colpo. “Abbiamo dato ad Aironi e Treviso le nostre indicazioni e ci aspettiamo che le usino per l’interesse generale del rugby italiano. Sono sicuro che inizieranno a collaborare, ma non dovessero farlo la Federazione Italiana Rugby deve pensare a soluzioni alternative per il 2012-2013″.
Si attendono ora le reazioni di Aironi e Treviso. E non saranno diplomatiche. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Forse qualcuno dovrebbe aggiornare il giornalista sull\'attuale situazione italiana, perchè scrive che la FIR potrebbe \"ricollocare le licenze per la Celtic League verso altre candidate dal 2012-13\". Ma quali candidate? Non sa che faticano a tirar su i quattrini per un\'Eccellenza? Piuttosto, vorrei essere aggiornato anch\'io. Dondi dice che la regola sugli stranieri messa dalla FIR è identica alle regole cui devono sottostare le altre partecipanti alla Magners (vedere il link su rugby.com). E\' così?  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    ......non ci credo........è che Dondi non conosce l\'inglese e SICURAMENTE ci saranno ERRORI DI TRADUZIONE e trappoloni.....vedrete le smentite e le rettifiche. P.S. e stavolta SERIAMENTE........mettete i paletti nell\'eccellenza, le franchigie usatele per vincere e per \"spendere le vittorie\" (termine coniato da Dondi durante il 6N quando la Nazionale perdeva e Treviso batteva il Munster) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Direi che i tempi sono maturi perchè la FIR cerchi soluzioni alternative....a Dondi! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    dondi può fare due bellissime franchige federali (tipo scozzesi per capirsi), una a milano che giochi a san siro e una a roma al flaminio. stadi sempre pieni (tipo finale di super 10 di 2 anni fa) e successi a rotta di collo! largo ai giovani! dondi dimettiti! w mr nick! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @ serenissimo Una cosa del genere Dondi la vorrebbe evitare come la peste, altrimenti l\'avrebbe fatta anche prima. Nel magna-magna generale, per qualsiasi cosa Treviso ed Aironi riescano a fare con 10 euro, alla FIR ne occorrerebbero dai 20 ai 25. Insostenibile Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Dondi secondo me ora ha ragione.Per far crescere la Nazionale tutti devono mettersi in testa che devono contribuire e se bisogna seguire una regola per il bene della Nazionale e del movimento rugbistico italiano allora tutti devono rispettarla senza smenare tante polemiche.O si ritorna sempre al solito individualismo egoistico del tipo ognuno pensi a propri affari... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Lo fai apposta Duccio ? Ma te e Dondi c\'avete l\'abbonamento con la collana di I. Asimov?? Adesso ti ripartono 200 commenti che vagheggiano su nuove franchige fantascientifiche, per parte ia resto sul classico e mi limito agli improperi consueti (e meritati dal soggeto in questione) verso Dondi. Una cosa sola riguardo Treviso. Quella isola felice, perchè tale è,  in Celtic che si chiama Benetton non doveva essere traino per il territorio e mille menate di questo tipo ? e chi li ha visti fuori dalle mura della piccola ricca Treviso? Mi pare che il Presidente si preoccupi solo della sua Nazionale come se il resto del rugby italico  fosse un passagio scomodo. Ho capito che se la Nazionale vince siamo tutti più felici ed il movimento si amplia ma siamplia dove se in provincia non ci sono nè  soldi nè campi per giocare ? I campionati sono massacrati primo fra tutti l\'Eccellenza. Tengo solo a sottolineare che, con al rivoluzione Celtic League, nessun giocatore della Nazionale gioca in campionati italiani. Come cresce il movimento ??? Con 30 giocatori o con 30000??      Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Beh, però se hai guardato Prato - Crociati ieri in televisione avrai visto un sacco di under 23 in campo. Cosa impensabile nel Super 10. Adesso perchè c\'è questa discussione sugli stranieri, non buttiamo via tutto. E\' chiaro che se la FIR sarà irremovibile, le franchigie si adatteranno. Però possono almeno far notare al presidente che in questo modo si aumenta il gap con le altre nazioni celtiche? Se veramente è convinto che debba vincere la nazionale e le franchigie debbano perdere perchè servono solo a \"tenere caldi\" i giocatori azzurri, allora ha ragione lui  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Ma ancora con queste storie?cioè che le franchigie devono perdere mentre la Nazionale deve vincere?Ancora con quella storia di Dondi? Non credo che Dondi sia contento quando perdiamo contro altre nazioni chiunque esse siano(celtic o nazionali), dai quello che ha detto in quel contesto è stato veramente travisato. Sicuro che tutto il movimento è da rivedere e io sono convinto che una nazionale non possa essere rappresentata solo da 2 squadre.Per questo bisogna puntare anche nell\'Eccellenza, perché ci sono veramente elementi validi da seguire e aiutare. Il prossimo allenatore della Nazionale dovrà guardare anche in altre squadre per creare un futuro al nostro movimento, perché si sa che se una nazionale vince spesso ha anche più seguito e quindi interesse a livello economico. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Allora, non sarebbe giusto iniziare a tagliare gli stranieri dall\'Eccellenza? Preservare una certa competitività per le coppe mandando selezioni di club ma eliminando gli stranieri od ammettendone solo un paio? Tagliare gli stranieri alle franchigie o condizionarne l\'utilizzo al ruolo e poi lasciare le cose come stanno in eccellenza è demenziale. Chi è il miglior mediano d\'apertura italiano in Eccelenza? Anversa, Crociati. Il resto è buoi pesto, il che è tutto dire.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    bravo dondi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Almeno Dondi dovrebbe evitare di sparare cazzate quando parla di confronti con le altre celtiche...paletti sui ruoli le altre celtiche non li hanno, in piu\' occasioni questa stagione il Leinster ha schierato una front row composta da Van der Merwe-Strauss-Newland...contro gli Aironi sabato nel secondo tempo Wright e Van der Merwe erano i due piloni in campo...il Munster ha schierato spesso Mafi-Tuitupou-Howlett insieme...due centri ed un\'ala straniera...sabato con l\'ulster stessa cosa con MAfi-Warwick-Howlett...Ospreys Collins-Holah insieme in terza linea diverse volte e Walker-Bowe schierati come coppie di ali. Detto questo Dondi non puo\' continuare a paragonarsi con le altre celtiche...per prima cosa solito discorso le altre celtiche non sono andate in Celtic con club privati, seconda cosa il movimento nel suo insieme negli altri paesi e\' qualitativamente superiore...volere che le franchigie siano il piu\' italiane possibili e\' un discorso che e\' giusto ma perche\' questo avvenga serve sviluppare dietro alle franchigie il movimento...le soluzioni possono essere diverse dal trasformare l\'eccellenza in un campionato dove i giovanissimi trovano veramente gli spazi per formarsi e che sia il punto di passaggio per poi andare nelle celtiche e quindi come altri hanno gia\' scritto magari i paletti metterli nell\'Eccellenza...oppure legare le accademie alle due celtiche in maniera che quelli che dovrebbero essere i migliori giovani del paese abbiano un programma serio di sciluppo in seno alle franchigie. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Stefo. Complimenti per il commento. C\'è una cosa da dire dal mio punto di vista. In Veneto si dice\" Non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena\". Il Sig. Dondi non può imporre come un dictat quello  che Treviso ed Aironi debbano  anche se  la Fir contribuisce con \"money\". \"Un can de do paroni more de fame\". O fa tutto la Fir o si lascia a  Treviso e Aironi il potere gestionale completo della attività in Celtic. Faccia un esame di coscienza la Fir di che cosa sta ottenendo con le Accademie.... meno di altri club che da decenni si impegnano a reperire giovani- Bisogna smettere di sperperare quei soldi ed aiutare i club capaci ed organizzati a gestire le risorse \"giovani\" Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Secondo non sarebbe troppo un problema trovare soluzioni alternative ma non ce ne sara\' bisogno. Certo nessuna soluzione alternative potrebbe mai passare per societa\' esistenti. E\' verissimo che I limiti servono anche in eccellenza, altrimenti non avranno alcun risultato in CL. Sembra che Dondi abbia piu\' problemi a fare il sergente di ferro con l\'eccellenza perche\' quelli votano. Con la CL ha neutralizzato l\'opposizione di treviso e viadana/parte di Parma. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Della serie: *Facciamoci sempre più del male*.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Propongo una semplice riflessione. Dondi ci mette la faccia perchè è il suo ruolo ed è giusto così, però chi prende certe decisioni è il Consiglio su indicazione della Commissione Tecnica. Gli Aironi quando sono andati a parlare in federazione su questo tema hanno parlato con Saccà e Checchinato. La decisione è quindi collegiale. Dico questo perchè potrebbe essere una spiegazione del fatto che si vogliono limitare gli stranieri in certi ruoli per le franchigie della Celtic ma non per i club dell\'Eccellenza. E\' chiaro, il Consiglio è fatto in gran parte di esponenti dei club d\'Eccellenza che vogliono mantenere la situazione attuale. Io dico che prima di buttare due giovani (e forse scarsi) mediani d\'apertura italiani in Celtic League sarebbe meglio far giocare dieci mediani d\'apertura italiani e giovani in Eccellenza e DOPO selezionarne 2 per la Celtic Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Concordo su Stefo... Il problema vero della FIR è che manca la programmazione a lungo termine... Il prossimo anno finiti i mondiali la nazionale andrà rinnovata per i prossimi mondiali e ci accorgeremo che non avremo un MA di valore da affiancare a Burton, oppure un ricambio nella2 linea.... E questo non è colpa delle franchigie ma della scarsa programmazione FIR.... Se in eccellenza non ci son validi 9/10/15 da far giocare in CL non è colpa di AIRONI e TV. E non è neanche vero che far giocare molti minuti in CLe HC un giocatore di medio valore questo diventi il Sexton o Reddan o il Nacewa della nazionale.... Concordo anche con Dusatoir, troppi interessi sotto queste decisioni e troppe persone coinvolte.... Scusate, ma i paletti in eccellenza sono stati messi? Pensate che con questa regola la nostra nazionale possa migliorare enormemente il rox anno?   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    e se le soluzioni alternative riguardassero non tanto le sedi delle squadre, ma gli staff tecnici? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    e se gli aironi diventassero franchigia federale con sede a Parma, visto che stanno costruendo la cittadella del rugby (o come viene già chiamata, la \"Coverciano del rugby\") con tanto di uffici della FIR? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    quoto paolo pd1. perchè è stata tagliata l\'accademia del petrarca? se alla fir non va bene la gestione delle franchigie locali, allora poteva allestire una o due franchigie nazionali, ipotesi peraltro formulata e tutt\'ora in piedi (parma). Ma avrebbe scontentato i locali. Inutile sperare di accontentare coi finanziamenti le franchigie e pretendere in cambio di utilizzare i giocatori necessari a Mallett. Tutti vogliono vincere, usare le franchigie per fare esperimenti coi giovani è una follia. Lo sapevano, erano stati avvisati ma tutto è stato fatto ugualmente. Nel frattempo il campionato italiano è stato ulteriormente abbassato di livello tecnico Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    \"Abbiamo dato ad Aironi e Treviso le nostre indicazioni e ci aspettiamo che le usino per l\'interesse generale del rugby italiano.\" Eh già, parlano di amore ed interesse generale del rugby italiano ma il rugby italiano è solo Benetton e Aironi oppure esiste anche l\'Eccellenza dove per esempio nelle prime 3 squadre del campionato nei ruoli detti chiave troviamo giocatori come Mercier, Walsh, Basson, Bustos, Ngawini, Wakarua!? Vanno bene i paletti (nei modi e tempi adeguati), va bene la collaborazione, va bene la Nazionale ma purchè si metta mano e si facciano progetti che riguardino tutto il movimento. Se si vuole dare un perchè ad un\'Eccellenza (ad oggi un pò allo sbando) allora che la si faccia diventare una vera e propria fucina per i giovani italiani per poi passare i più promettenti, preparati e meritevoli alle Celtiche. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Quello che giustamente altri hanno gia\' notato e che veramente stona in tutti i discorsi di Dondi e\' come veda tutto separato...le celtiche da un alto il resto del movimento dall\'altro. Il tutto dovrebbe invece essere programmato in maniera coordinata...Dusutoir giustamente dice che senso ha forzare la presenza in celtic di giocatori italiani magari scarsi e non forzare che in eccellenza ci siano piu\' giocatori italiani che lavorano per arrivare alle celtiche. Questo modo di vedere le cose cosi\' separate da parte della Fir puo\' solo che fare danni al movimento in generale. Manca poi la pluriennalita\' dei progetti...gia\' chiudere dicendo \"o fanno come diciamo noi o la prossima stagione in cetlic ci va qualcunaltro\" e\' dimostrazione di un progetto Fir che va di anno in anno...si naviga a vista in Fir, si fa e si disfa in continuazione senza guardare piu\' in la\' del proprio naso. La celtic era un\'occasione per mettere su un progetto quadriennale in cui restaurare tutto il movimento, serviva un progetto chiaro e pluriennale che coinvolgesse tutti, con le Celtiche come vertice del movimento, un\'eccellenza e campionati minori e le Accademie che divenissero un posto dove i giovani vengono effettivamente formati e trovano spazi per iniziare a giocare ad un certo livello, magari non eccelso ma comunque potenzialmente valido per farsi le ossa...ad oggi un progetto del genere non si vede e temo non si vedra\' mai ed a rimetterci sara\' tutto il rugby italiano. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @ tutti , una domanda: premesso che: - siamo tutti d\'accordo nel dire che è l\'eccellenza che deve proporre i giocatori - i paletti vanno messi li - i buchi a 10 15 esistono - non abbiamo ali veloci e di ruolo ma centri adattati - i giovani costano 0,00 euro e gli stranieri si pagano - il livello dell\'eccellenza è scarso lo stesso - le società piangono miseria COSA SPINGE LE SOCIETA\' A MANTENERE QUESTO STATUS QUO? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Me lo stavo chiedendo anch\'io. Ma tu lo chiedevi perchè hai una tua risposta? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    E\' molto tempo che leggo nei blogs specializzati molte persone dare ricette per migliorare la situazione attuale del nostro rugby . Io credo che come tutte le cose la verita\' sta in mezzo e noi italiani comunque non siamo in grado di organizzare o pianificare niente per quello che riguarda il rugby . Pianificazione : 1) come puo\' una societa\' pianificare se il luogo e le regole dove si agisce muta ogni volta che si respira . Campionati che non hanno senso , vediamo come nel girone di serie A tu in un anno puoi passare dalla A1 alla B e dalla possibile B alla A1 questo non aiuta la programmazione - l\' organizzazione in aree per la serie C e\' alquanto assurda , per certi versi l\'anno scorso il campionato area 4 serie C e\' costato come una serie B se non di piu\' !!!! e questo non aiuta la programmazione .... etc 2) regolamenti  : e\' assurdo che una societa\' di eccellenza debba sborsare da 15.000 a 23.000 euro per il cartellino di un italiano giovane , non colpevolizziamo le societa\' che poi investono sugli stranieri che costano un terzo . Diamo liberta\' alle societa\' di contrattare con chi fa formazione , liberalizziamo il mercato usciamo dall\'orticello...etc Quello che contraddistingue noi dall\'estero purtroppo e\' la stabilita\' o andiamo verso un sistema stabile con regole chiare e soprattutto stabili nel tempo oppure tutti i progetti che potremmo creare saranno vulnerabili e mai operativi  . Forza piccola Italia ..   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Anch\'io spero che la nazionale si rafforzi ma come tifoso di club (Aironi) spero anzitutto e sono molto più interessato che la mia squadra vada bene. Queste regole penalizzano moltissimo i singoli club, rendendoli ancora meno competitivi, senza portare grandi benefici alla nazionale! Di questo passo le altre federazioni potrebbero anche escludere l\'Italia dalla CL visto il grande e crescente divario tecnico! Cosi come in economia e il politica le scelte calate dall\'alto e il protezionismo portano a risultati pessimi, nel rugby idem! Sarebbe molto meglio dare carta bianca alle franchigie e erogare i fondi in base ai risultati raggiunti! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Se il sistema è malato , allora la soluzione non può arrivare dal sistema stesso .Quindi Commissariamento !!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Non sono d\'accordo con Dondi, sul comunicato. Si vede che Dondi, è alla fine mandato, e non intende ricandidarsi, quindi può dare diretitve anche impopolari ai club. Ma è impossibile questo per le celtiche nell\'immediato, a meno di raccogliere 7 - 8 mete a partita. Questo si poteva fare senza essere nella Celtic, oppure farlo solo per il campionato, questo avrebbe un senso. Petò ci dovrebbe essere più intercambiabilità tra Celtic ed Eccellenza!   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Dondi è il solito imbecille che fa della programmazione un preservativo buco! è un vecchio che non sa fare altro che urlare. ragazzi miei,questa è la rovina del nostro splendido sport! serve una persona giovane che abbia come focus la crescita della base, delle giovanili e del campionato interno, a pioggia migliorerebbero subito le franchigie e le nazionali. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Tempo 3 anni ci cacciano a pedate dalla CL, si sciolgono gli Aironi e si riforma l\'Eccellenza del preCL, con Treviso, Viadana e due outsider a fare la stagione in un minicampionato spalmato su 9 mesi, una coppa del nonno, con 4 licenze per l\'Europa (2 HC e 2 CC) e dei costi improponibili... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @ MAxwell cosa spinge le societa\'?Che la Fir e\' la Federazione e comanda, che i soldi alla fin fine li ha e li gestisce la Fir per finire con il fatto che comunque per fare \"una rivoluzione\" servirebbe che tutte ma proprio tutte le societa\' fossero unite e d\'accordo cosa impossibile. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Premetto che non conosco molto i dettagli dei rapporti tra franchigie e Fir... Però c\'è da dire che il progetto CL è nato grazie alla Fir (e pure con un lavoro faticoso, unico merito di Dondi in questi anni), che inoltre ci mette i soldi e chiaramente opera, o dovrebbe operare, per interesse del rugby nazionale. Quindi mi sembra il minimo che ponga degli obblighi a carico delle franchigie... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Certo che la FIR può e deve dettare regole, ma con intelligenza.  Limitare gli stranieri per ruolo nelle franchigie quando non lo fai in Eccellenza NON E\' intelligente.  Per me da subito non ci dovrebbero essere stranieri in Eccellenza. O al massimo due-tre per squadra. Dopo due anni restringi i paletti anche in Celtic. Questo vuol dire che abbiamo già sprecato un anno. Dopo due anni in cui le dieci società di Eccellenza hanno fatto giocare dieci giovani mediani d\'apertura italiani nel massimo campionato ed alcuni in Challenge Cup, allora imponi alle franchigie di prendere i migliori, anche se fossero meno bravi dello straniero già sotto contratto. Almeno i giochi sarebbero chiari fin dall\'inizio e le franchigie saprebbero dove e quanto investire.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    In realtà la Fir mette solo una minima parte di quanto in realtà serve per mandare avanti una squadra. La Federazione paga il 60% degli stipendi di massimo una decina di giocatori, ma gli altri 25-30 stipendi li paga in toto il club. Per non dimenticare gli stipendi di chi lavora dietro le quinte (uffici marketing e comunicazione, segreteria, ecc.). Club che a loro volta devono trovarsi gli sponsor e dare conto a questi dei risultati e, di conseguenza, della visibilità ottenuta in cambio della loro sponsorizzazione. Sempre più spesso mi sembra che gli interventi della Federazione facciano solo il male dei club. Forse non è un caso che la società più indipendente dai dettami di Dondi, Checchinato (la parentesi è per ringraziare Nick Malletti di aver finalmente portato a galla il vero male del rugby italiano) e co., sia anche quella che ha ottenuto i risultati migliori Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Non esageriamo. La FIR dà a ciascuna franchigia circa 1,5 - 2 milioni. Diciamo che è un \"Main Sponsor\", anzi, forse è addirittura lo sponsor principale (1,5 milioni su otto è una bella fetta...). Però deve usare intelligenza ed a volte sembra che non la usi.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    e gli altri commenti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    x DUSATOIR : la FIR  deve ancora dare 1,5 - 2 milioni alle franchigie che nel frattempo si sono dovute accollare i costi della FIR per la quota di sua spettanza. Tanto per essere chiari di come mantiene gli impegni il ns. Presidente che pretende collaborazione. Dare l\'esempio Presidente ! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @ FRANK Scusa la mancanza di fiducia, ma qui noi siamo solo dei \"nick\". Come facciamo noi utenti a basarci su una cosa che scrivi tu qui? A me sembra che se la situazione fosse quella che dici tu le franchigie si sarebbero già fatte sentire, eccome. Altrimenti vorrebbe dire che gli accordi erano quelli. Insomma, questa storia sarebbe saltata fuori. Non si sta certo parlando di un ente in difficoltà, la FIR è piena di euri, è una federazione decisamente ricca, non ci sono motivi per differire i pagamenti: si vede che i tempi sono quelli concordati. Non si parla di spiccioli, se ci fosse una mancanza del genere, le franchigie avrebbero fatto un casino...   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    La FIR dovrebbe occuparsi di far crescere il movimento rugbistico a livello giovanile, di propagandarlo nelle scuole utilizzando anche il rugby a 7 (prossimamente sport olimpico). Invece si occupa di elite \"invisibili\".... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Guarda che anche Zatta, solitamente molto compunto, ha rilasciato dichiarazioni non proprio tenere nei confronti della FIR, anche a proposito del credito che la franchigia trevigiana vanta verso di lei. Ad oggi non risulta che la FIR abbia onorato i suoi impegni. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @Pecol Concordo! Benissimo far crescere i giocatori d\'elite italiani, si può discutere se i mezzi usati siano utili o meno. Quello che in assoluto è carente mi pare l\'impegno a favorire la crescita generale del rugby italiano. A me va molto bene vedere la CL a Treviso, poter vivere il rugby di alto livello senza dover attendere il Sei Nazioni, ma vorrei, di pari passo, veder crescere anche i piccoli clubs di provincia, migliorare l\'apprendimento dei ragazzi delle under. A proposito di under e di programmazione federale, credo non ci sia ancora certezza su quali under ci saranno la prossima stagione: dopo l\'under 16 ci sarà un under18? un under19? un under20? la famosa under23? qualcuno sa esattamente dove giocherà mio figlio diciottenne? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @tutti : iscriversi su FB al gruppo \"Fuori Gargamella dalla FIR\"  e ognuno a dare il proprio contributo. Ciao   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    @dusatoir, concordo pienamente con te per il post34, meno per il post 36.... Il presidente Zatta ha già lamentato la mancanza dell\'arrivo dei soldi FIR.... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Affari italiani - Sulla stampa inglese Dondi minaccia: &quote;Potrebbero cambiare le franchigie&quote;

    Posted by:

    Ci sono società che da anni continuano a sparare a zero sul movimento, dicono “la lire non ci da nulla”, ma poi non facendo nulla i soldi arrivano e tutti in silenzio, adesso dicono “la Fir non ci da nulla” ma poi si scopre che i soldi sono / erano già arrivati e ci si dimentica di rettificare... ci si lamenta per le norme sugli stranieri ma quando si doveva discutere si sta in silenzio sperando che gli ultimi arrivati si lamentino al nostro al nostro posto ottenendo poi quello che si vuole con la faccia degli altri Scritto il Date —